Serie D
martedì 5 giugno 2018
CALCIO
Furlan e Kostadinovic rimangono a Trento, via Scali e Casagrande
fonte: Ac Trento

A.C. Trento comunica di aver rinnovato gli accordi con i giocatori Alessandro Furlan e Petar Kostadinovic, acquisendo i diritti alle prestazioni sportive di entrambi i calciatori sino al 30 giugno 2019. Contestualmente la società coglie l'occasione per salutare sentitamente i calciatori Alessio Casagrande e Stefano Scali, che nella prossima stagione non faranno parte dell'organico della prima squadra: a Casagrande e Scali, eccezionali esempi di attaccamento ai colori sociali e dedizione alla causa, un ringraziamento "enorme" per il contributo fornito, dentro e fuori dal campo, nei tanti anni di militanza in gialloblu.
Stefano Scali continuerà ad operare all'interno dell'A.C. Trento come preparatore dei portieri all'interno del settore giovanile.

La scheda di Furlan


Nato a Trento il 15 ottobre 1985, Furlan è un centrocampista di piede destro e dalla buona struttura fisica (174 centimetri per 71 chilogrammi di peso), che abbina qualità, quantità ed esperienza, viste le 11 stagioni trascorse in ambito professionistico. Il capitano aquilotto muove i primi passi nel settore giovanile del Lavis e poi passa al Trento, che nel 2002 lo gira in prestito al Mezzocorona, con cui fa l'esordio in serie D, totalizzano 32 presenze 1 rete. Rientra in gialloblu, dove resta per tre stagioni (tutte in D: 95 presenze e 3 reti)), prima di spiccare il volo verso il calcio professionistico.
Nell'ordine veste le maglie di Portogruarosummaga (6 presenze), Mezzocorona (31 presenze e 1 reti), Itala San Marco (32 presenze), nuovamente Mezzocorona (33 presenze e 6 reti), prima di trasferirsi all'Alto Adige in serie C1. Resta in biancorosso per ben sette stagioni, totalizzando complessivamente 194 presenze, impreziosite da 6 reti.
La scorsa estate ha fatto rientro all'A.c. Trento, indossando la fascia di capitano: nel campionato appena concluso è sceso in campo in 31 circostanze, realizzando 2 reti, precisamente contro Ciliverghe Mazzano e Rezzato.

La scheda di Kostadinovic


Nato a Rijeka in Croazia il 29 ottobre 1992, Kostadinovic è un difensore centrale di piede destro, dall'imponente struttura fisica (187 centrimenti per 80 chilogrammi di peso). Trasferitosi giovanissimo in Italia, ha mosso i primi passi nell Valdobbiadene, per poi trasferirsi al Montebelluna, dove è rimasto sino ai quattordici anni d'età. Successivamente è passato alla Juventus e ha militato per quattro anni nel settore giovanile bianconero, prima di vestire la maglia della formazione "Primavera" del Lecce.
Nel 2011 inizia il suo percorso nel calcio "maggiore": una stagione in serie D con l'Ancona (27 presenze e 2 reti), una in C2 tra Prato (5 presenze) e Sorrento (10 presenze), una in C1 con la Nocerina (10 presenze) per poi trasferirsi alla Vigor Lamezia in serie C dove scende in campo 24 volte. Ad ottobre 2015 approda al Dro in serie D e totalizza 32 presenze, per poi far ritorno ad Ancona in serie C (16 presenze) nuovamente in ambito professionistico.
Nella prima parte della scorsa annata ha vestito la maglia dell'Arzignanochiampo (13 presenze), prima del trasferimento a Trento a dicembre: con la maglia gialloblu ha collezionato 21 presenze realizzando anche una rete, segnatamente contro il Darfo Boario.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri