Serie D
lunedì 2 ottobre 2017
CALCIO
Un buon Levico non riesce a sfondare. Zero a zero

Il Levico Terme non riesce a sfondare contro lo Scanzorosciate, ma centra il proprio quarto risultato utile consecutivo.Primi minuti di studio, con i padroni di casa, in maglia blu scura con bordi gialli, che si fanno vedere in avanti con un insidioso cross in area di Acka, ma nessuno ne approfitta. All'11' dubbio in area bergamasca. Rimessa laterale di Sirabella, Bertoldi viene trattenuto da un difensore. La punta invoca il calcio di rigore, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per la massima punizione. Al 19' si vedono gli ospiti in due circostanze. Prima con un sinistro di Lamera deviato dalla difesa in angolo. Poi, dal seguente corner, Basanisi con un colpo di testa conclude debolmente tra le braccia di Bastianello. Passa un giro di lancette e Bertoldi di potenza, con un'azione insistita, supera il proprio marcatore e, con un bel destro sul primo palo, impegna Stuani che a mano aperta mette in angolo. Al 24' Brusco irrompe per vie centrali e, invece che servire Bertoldi, conclude con un destro che finisce a lato alla destra della porta difesa da Stuani. Il Levico Terme preme forte sull'acceleratore e dagli sviluppi di un calcio piazzato di Cosentini, la difesa non riesce a liberare bene e, Severgnini in volee trova ancora la gran risposta di Stuani che salva i suoi. Trentini che attaccano e al 31' capitan Pancheri dai venti metri trova lo spazio per concludere, ma il pallone finisce alto. Al 33' si vede anche lo Scanzorosciate. Cross dalla destra di Cortesi, Giangaspero salta più in alto di tutti, ma la sua torsione finisce a lato. Al 41' ghiotta occasione per i ragazzi di Stefano Manfioletti. Disimpegno errato del centrale di difesa Rota, Bertoldi gli sradica il pallone dai piedi e, invece di servire Brusco, lambisce la base del palo con un tiro di punta. Nel finale di tempo Fanelli prova a sorprendere il portiere avversario con un improvviso destro dalla distanza, ma la sfera si perde a lato ancora una volta di poco. Si va al riposo sullo zero a zero.
Ripresa con i padroni di casa in proiezione offensiva con Bertoldi che in un paio di circostanze prova a superare la linea difensiva ospite, senza fortuna. Crescono i bergamaschi. All'8' Basanisi si incunea in area dalla sinistra, ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Pregnolato. Dal corner Scansorosciate vicinissimo al gol con Zambelli che clamorosamente a pochi passi della linea di porta non riesce a depositare in rete. I valsuganotti soffrono le situazioni di calcio da fermo. Al 15' il neoentrato Aranotu di testa, su calcio d'angolo di Melandri, sfiora l'incrocio. Nella caduta la punta si lamenta per una trattenuta di Pancheri. Nel giro di un minuto doppia occasione per i gialloblù con il portiere avversario Stuani che salva i suoi: prima Bertoldi apre splendidamente sulla sinistra per Fanelli che da posizione defilata esalta il portiere, poi Bertoldi copre palla, si gira e calcia, ancora una volta l'estremo difensore devia. Al 27' bergamaschi pericolosi con Giangaspero che con un pallonetto dalla linea di fondo, scavalca Bastianello, ma il pallone attraversa tutto lo specchio della porta senza finir in rete. Alla mezz'ora Micheli brucia sul tempo Paris che non può fare altro che stendere l'esterno trentino. Per il direttore di gara è fallo da ultimo uomo ed espulsione per il difensore bergamasco. Il Levico, in superiorità numerica, attacca.
Al 43' ci prova Pregnolato da distanza siderale, ma Stuani si distende sulla propria sinistra e devia in angolo. Finisce zero a zero. Con il Levico Terme che può recriminare per qualche occasione di troppo sprecata.

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri