Eccellenza
domenica 27 agosto 2017
CALCIO
Una rete di Kaptina punisce la Benacense al Druso

La Virtus Bolzano conquista la vittoria all’esordio, sconfiggendo la Benacense con la rete di Elis Kaptina.
Al primo affondo la Virtus Bolzano passa in vantaggio. Al 3’ c’è l’azione personale di Elis Kaptina, che crossa in area per il piazzato Arnaldo Kaptina la cui bordata è deviata in angolo dal portiere Carpi. Dalla bandierina è Cremonini a dettare l’assist in mezzo per la girata d’incontro di Elis Kaptina che fredda l’estremo gardesano.
La Benacense accusa il colpo e prova a riorganizzarsi. La Virtus Bolzano manovra sempre con sicurezza ma dal 15’ arretra il baricentro permettendo ai padroni di casa di proporsi con maggiore insistenza. Al 25’ c’è la prima vera azione pericolosa della Benacense, tutto nasce da un retropassaggio di Davi verso il distante Tenderini, sulla lenta traiettoria si inserisce l’attaccante De Luca che punta pericolosamente l’area avversaria e dal limite fionda un bolide che si spegne sul fondo. La Virtus Bolzano riparte al 28’ con il pallone filtrante in area dettato da Kicaj, l’invenzione è per Timpone che però si attarda nel tiro permettendo il recupero della difesa locale. Al 38’ veloce fraseggio Breschi-Timpone il tiro dell’attaccante è ben parato dal portiere. Due minuti dopo c’è il traversone di Kicaj sul quale stacca Arnaldo Kaptina, ma senza riuscire a deviare la sfera. Il tempo si chiude con la Virtus Bolzano che colleziona altri due calci d’angolo e con l’occasione al 46’ di Elis Kaptina arginata d’istinto dal portiere avversario.
La ripresa si apre con un gran tiro di Arnaldo Kaptina (2’), che sibila d’un pelo sopra la traversa. La partita scivola via senza sussulti fino al 20’ quando l’incursione di Kicaj provoca scompiglio nella retroguardia gardesana, si accende una mischia davanti al portiere Carpi con la palla che schizza fuori di poco. Alla mezz’ora ghiotta opportunità per la Benacense: Emanuelli detta il cross, sul traiettoria c’è l’anticipo di Kiem, che però tocca corto e sui piedi di De Luca il cui tiro, da buona posizione, finisce a lato. Al 37’ c’è una doppia opportunità per i rivani: calcio di punizione dal limite battuto da Calliari che manda la palla a sbattere sulla barriera, la sfera torna sui piedi del regista locale che spedisce sopra la traversa. È l’ultima emozione della gara.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Inserire almeno 4 caratteri