Prima Categoria
giovedì 11 maggio 2017
CALCIO
Il finale più entusiasmante per i tre gironi di Prima

Il finale più incredibile degli ultimi anni. Giornata di sorpassi e di distanze accorciate nei tre gironi di Prima categoria. Nel girone A la nuova capolista è la Monte Baldo, nel B il Volano, da dieci punti, ha visto il proprio vantaggio assottigliarsi fino a due, nel C il Gardolo supera il Fiemme di una lunghezza, e il testa a testa continua.

Girone A. La Monte Baldo, alla terza vittoria consecutiva, compresa quella nello scontro diretto, è prima con 46 punti. Il Cavedine Lasino segue con 45 punti, ma i colpi di scena non sembrano essere finiti. I brentegani di Tranquillini hanno ancora due avversarie agguerrite come Caffarese e la Baone, mentre il team di Pittalis se la vedrà con due formazioni già retrocesse, come Valrendena e Molveno. La Baone ha pareggiato ancora e ha abbandonato i sogni di vittoria della categoria.
La classifica

Girone B. Tutto in discussione. Il Sacco San Giorgio supera anche il Cristo Re, il Volano cade contro il Mattarello e così la formazione allenata da Floriani si porta a due punti dalla vetta. I biancorossi di Sergio Debiasi hanno raccolto appena un punto negli ultimi tre match, mentre Frisanco & co. per la terza domenica consecutiva hanno accorciato le distanze. La classifica vede il Volano a 47 punti con ancora Ozolo Maddalene e Tnt Monte Peller da affrontare, mentre il Sacco San Giorgio sarà opposto al Besenello e al Marco. È ancora tutto aperto in vetta.
La classifica

Girone C. La lunghissima rincorsa del Gardolo porta al sorpasso del Fiemme, ma adesso occhio al Pinè. La formazione di Nicola Laratta, a meno quattro punti tre giornate fa, ha superato tre a zero il Telve e, complici i due pareggi consecutivi dei fiemmesi, ha agguantato la vetta della classifica. Il ritmo delle due formazioni è clamoroso, basti pensare che il Gardolo ha 57 punti, con il Fiemme a 56, e tutte e due molto probabilmente meriterebbero il salto di categoria. Il team di Dezulian, ancora imbattuto in campionato, se la dovrà vedere con il tranquillo, ma imprevedibile Verla e con il Cilvezzano. I gardolotti dovranno giocare contro l'ostico Pinè e contro l'ormai retrocessa Cauriol.
La classifica

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.

Inserire almeno 4 caratteri