Serie D
lunedì 1 maggio 2017
CALCIO
Con tre reti a Dro la Virtus tiene viva la speranza

La Virtus Bolzano strapazza il Dro e continua a sperare. La compagine bolzanina si aggiudica il derby rifilato tre reti a quella gardesana, punti fondamentali per continuare a sperare di poter entrare in extremis nella zona playout. In classifica, difatti, la Virtus Bolzano rimane ancorata al penultimo posto, visto che il Levico è andato a sbancare il terreno del Caravaggio, agganciando così il Lecco sconfitto a Darfo. Per entrare nei playout, la Virtus Bolzano dovrà battere domenica prossima il Seregno e sperare in un mezzo passo falso di Levico o Lecco. E veniamo al derby con il Dro.

La cronaca


Mister Lomi srotola sul terreno gardesano il 4-3-1-2, con Maidi alle spalle della coppia d’attacco Timpone. Bucchi, mentre il cileno Bustamante parte dall’inizio nel presidiare la corsia di sinistra. L’inizio di gara è abbastanza tranquillo, con le due compagini che badano a non scoprirsi troppo e con i padroni di casa, che fanno valere una leggera supremazia territoriale. Il Dro ci prova al 10’ con l’incursione di De Min dopo la cui fuga al 10’ prova il tiro dal limite, rimpallato da De Simone. La sfida vivacchia su sporadiche iniziative e sui tiri da fermo, come quello che al 20’ batte Milicevic, che impone una traiettoria che impegna Tenderini ad una non facile deviazione in calcio d’angolo.
Improvvisamente al 39’ la Virtus Bolzano passa in vantaggio: la palla ristagna all’altezza della bandierina d’angolo nella zona gardesana, Timpone recupera con ardore la sfera e detta immediatamente il cross a centro area dove c’è pronto Majdi, che piazza il tapin nell’angolo basso e trafigge l’incolpevole Chimini. L’uno-due bolzanino arriva al 43’, quando su traversone preciso di De Simone, la palla viaggia a mezz’altezza per l’incornata vincente di Bucchi, che realizza il quarto gol stagionale, il terzo consecutivo. La Virtus Bolzano insiste ed al 44’ Bustamenate semina il panico nella trequarti avversaria e ci deve pensare Molnar a disturbare l’azione travolgente del cileno. La Virtus Bolzano sfiora il tris nel primo minuto di recupero, quando Majdi detta per Kaptina che praticamente da solo davanti alla porta del Dro manda la palla a stamparsi sul montante.
In avvio di ripresa è ancora la Virtus Bolzano a dettare i tempi ed al 4’ Cremonini indirizza preciso per il colpo di testa di Timpone che, però, finisce a lato. Il Dro risponde al 12’ con il forte tiro di Crivaro, che finsice fuori dallo specchio. Due minuti dopo Timpone scappa sulla destra, si fa lago tra le maglie avversari ed a tu per tu con il portiere tira alto. La Virtus Bolzano è padrona del campo e costruisce una serie di azioni importanti. La prima alla mezz’ora, quando il fraseggio Bucchi-Bustamante porta il cileno a concludere sul fondo da distanza ravvicinata. Al 3' tocca a Majdi, ben servito da Bustamante, cercare la finezza, ma non centra il bersaglio. Due minuti dopo la Virtus Bolzano cala il tris: Bustamante serve nello spazio Timpone, che insacca il gol dell’ex. Al 40’ gran botta su punizione di Ischia parato da Tenderini. Prima del triplice c’è ancora tempo per la traversa colpita da Coulibaly.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri