Serie D
sabato 1 aprile 2017
CALCIO
La Virtus Bolzano si gioca un pezzo di salvezza a Olginate

Il passaggio è di quelli fondamentali. La Virtus Bolzano va a giocarsi importanti chance in chiave salvezza sul terreno dell’Olginatese. Quello di domani (inizio ore 15,00) per Tenderini e compagni sarà un test di importanza capitale, visto che i bolzanini andranno ad incrociare i tacchetti contro una diretta avversaria nella lotta che sta caratterizzando la zona bassa della graduatoria. Scenario che è diventato ancor più infuocato dopo i tre punti conquistati dal Cavenago Fanfulla contro il Pontisola, nel recupero della decima giornata disputato mercoledì scorso. Il Cavenago ha agganciato il Levico ed ha messo nel mirino la Virtus Bolzano, avanti soltanto di tre punti. La compagine di mister Lomi partirà questo pomeriggio alla volta della destinazione brianzola, sul pullman non saliranno Mirko Danieli che ieri è stato operato al crociato e che ne avrà per tre-quattro mesi, il difensore Ivan Munerati che continua a risentire di un problema muscolare e l’attaccante Lukas Hofer il quale, al termine della seduta di allenamento del venerdì, ha lamentato problemi agli adduttori. Mister Lomi fa di necessità virtù e nel ribadire il modulo schierato contro la Virtus Bergamo, in attacco al fianco di Bucchi sistemerà Coulibaly.

L’avversaria


Il nuovo corso dell’Olginatese è iniziato agli albori del terzo millennio. Nella stagione 2000-2001 la società lecchese ha festeggiato la prima promozione in serie D, categoria che mantiene stabilmente da ben sedici anni. Una promozione che ha reso lustro ai 48 anni di storia recente della compagine bianconera (la società è stata costituita nel 1922 ma dopo una “vacatio” durata 16 anni è stata rifondata nel 1968). Nel coso di questo torneo la panchina lecchese ha vissuto il passaggio di testimone da Corti a Cotroneo, per poi ritornare in mano ancora una volta a mister Corti. Tra gli elementi importanti dello scacchiere bianconero, spiccano le presenze del difensore Simone Narducci, i centrocampisti Davide Rossi e Mirko Rondinelli, gli attaccanti Mario Rebecchi (8 presenze in serie B con il Genoa) e Stefano Santoni. Nella gara di andata la compagine lariana seppe imporre al Druso il risultato ad occhiali, pareggio che suggellò una sfida dominata dalla Virtus Bolzano la quale sprecò l’opportunità di far girare il corso degli eventi con il calcio di rigore fallito da Mirko Danieli. I brianzoli attualmente occupano al quattordicesima piazza con 25 punti nel carniere, frutto di 7 vittorie, 4 pareggi e 17 sconfitte. I bianconeri vantano la peggiore difesa del girone con 52 gol subiti, mentre le 32 marcature rimpinguate dai 12 gol Rossi, 8 gol di Recino, 5 gol Rebecchi, 2 gol Mara ed una rete a testa per Brognoli, Fabiani, M. Ferrari, Maresi e Tremolada.

Le probabili formazioni


OLGINATESE (3-5-2): Celeste; Tarasco, Mara, Fabiani; Menegazzo, Laribi, Brognoli, Rossi, Cestagalli; Rigamonti, Tremolada. All. Corti. A disp. Corbetta, Narducci, Carlone, Recino, Maresi, Colombo, Bonizzi, Marinoni, Sperandio
VIRTUS BOLZANO (3-4-1-2): Tenderini; Romeo, Kiem, De Simone; Cremonini, Majdi, Niang, Clementi; Koni; Coulibaly, Bucchi. All. Lomi. A disp.: Masha, Debiasi, Padovani, Bounou, Timpone, Bustamante, Perri
ARBITRO: Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto (ME)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri