Serie D
sabato 25 marzo 2017
CALCIO
Inizia il rush finale per la Virtus Bolzano, arriva Bergamo

Ad otto giornate dal termine di sono cinque punti da recuperare. Cinque mattonelle che, attualmente, distanziano la Virtus Bolzano dal “limes” della salvezza diretta. Quella che attende Tenderini e compagni è sicuramente un’impresa difficile ma non impossibile. Bisogna provarci riversando sul terreno di gioco quella combattività e quell’energia che la compagine bolzanina ha saputo esprimere, soprattutto, in occasione della grandi “battaglie”: alcuni esempi? Monza e Pergolettese. E di grande battaglia di parlerà anche questa domenica al Druso (fischio d’inizio alle ore 15,00) quando sul terreno bolzanino scenderà in campo la quarta forza del torneo, ovvero gli orobici della Virtus Bergamo.
Contro le grandi squadre, la Virtus Bolzano ha saputo compattarsi ed anche alla grande, ritrovando orgoglio e quell’animus pugnandi che l’hanno condotta per mano alla conquista di importanti risultati.
«Sicuramente è una partita difficile come confermato dai valori della classifica – dice mister Luca Lomi - in questo momento dobbiamo giocarla come una possibile finale così come abbiamo fatto domenica scorsa a Levico. E’ proprio in questo ultimo scorcio di torneo che, come sempre accade in ogni stagione, emergono ulteriori valori da brandire in campo. In questo ultimo spaccato, difatti, non emerge soltanto chi ha ancora più benzina in corpo da utilizzare, ma soprattutto chi ha ancora ulteriori motivazioni e sollecitazioni per puntare ad un obiettivo concreto. Requisiti che sono propri della Virtus Bolzano ma che sarà possibile evidenziare ad una condizione: che è quella dettata dallo stile di vita che ogni componente della mia squadra saprà esibire anche fuori dal campo da gioco. Per scatenare qualità e motivazioni è necessaria altrettanta concentrazione e rispetto dei principi basilari di ogni atleta».
Per quanto riguarda la formazione anti Virtus Bergamo, tendendo conto dell’assenza per infortunio di Mirko Danieli e delle incerte condizioni sia di Majdi (sospetta pubalgia) e Bustamante (riacutizzarsi di un precedente infortunio), mister Lomi è intenzionato a schierare la medesima formazione di partenza vista all’opera contro il Levico, quindi con il diciassettenne Koni ad operare dietro le punte Hofer e Bucchi.

L'avversario


La Virtus Bergamo è al suo secondo campionato di quarta serie. Ufficialmente la data dell’atto costituivo della società orobica è quella del 30 maggio 2015, quando i dirigenti dell’AlzanoCene e dell’Aurora Seriate, decisero di unire le forze e le risorse dando vita all’attuale compagine bianconera. Nella scorsa stagione la squadra orobica ha conquistato la permanenza nella categoria a conclusione di un girone di ritorno disputato a “ritmo playoff” (trenta punti conquistati), grazie anche all’arrivo in panchina, nel mese di novembre, di mister Alberto Madonna, tecnico che sta guidando i bianconeri anche in questo campionato. Rispetto alla passata stagione, lo scacchiere bergamasco è stato largamente rinnovato, impreziosito dagli importanti arrivi dei difensori Paolo Scannapieco (’97 dal Genoa) e Davide De Angeli (’87 dall’Olbia), dei centrocampisti Gaetano Porcino (’88 dal Piacenza) e Michele Magrin (‘85 dal Bellinzago). La Virtus Bergamo, che è reduce dalla sconfitta casalinga patita contro il Darfo Boario, occupa la quarta posizione in classifica con 51 punti, piedistallo condiviso con la Pro Patria che, però, deve recuperare una partita. Il capocannoniere della squadra è Amodeo con 12 reti, seguito dalle 7 marcature messe a segno da Morosini, a seguire ci sono le 6 reti di Porcino, 3 di Soumare, 2 di Deri, Mister, Risi e Seck ed una a testa per De Angeli, Redaelli. Nella gara di andata la Virtus Bergamo si impose per 3 a 0 (reti di Amodeo, Mister e Morosini) con De Simone che fallì un calcio di rigore sul risultato di due a zero per gli orobici.

Probabili formazioni


VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Tenderini; Munerati, Romeo, Kiem, De Simone; Kaptina, Niang, Clementi; Koni; Hofer, Bucchi. All. Lomi. A disp.: Masha, Debiasi, Padovani, Bounou, Cremonini, Bustamante, Majdi, Coulibaly, Timpone.
VIRTUS BERGAMO (3-5-2): Bacuzzi; Scannapieco, De Angeli, Meregalli; Mister, Seck, Magrin, Morosini, Porcino; Germani, Amodeo. All. Madonna. A disp. Deri, Pellegrini, Flaccadori, Attuati, Martinelli, Risi, Radaelli, Facoetti, Masinari.
ARBITRO: Andrea Sprezzola di Mestre. ASSISTENTI: Nemanja Panic di Trieste e Fabio Smordoni di Udine

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri