Coppa Provincia
martedì 7 maggio 2013
CALCIO
Mercoledì e giovedì le finali di Coppa Provincia

Siamo giunti all’atto conclusivo in Coppa Provincia: il torneo, cominciato ad agosto con la prima fase organizzata in triangolari, prevede durante questa settimana la disputa delle due finali nel tempio del calcio trentino, ovvero il Briamasco, nelle serate di mercoledì e giovedì.
Le prime squadre a contendersi il trofeo riservato alla Seconda Categoria, saranno il Gardolo ed il Carisolo, che in semifinale hanno avuto la meglio rispettivamente di Solteri e Predaia. Capolista del girone C ed ormai ad un passo dalla vittoria in campionato, il Gardolo di mister Chiarani, ha superato in semifinale i “cugini” del Solteri: “Nessuno onestamente pensava di arrivare in finale, – ha commentato Luciano Pisoni, presidente della società – anche se tutti ci speravano. Abbiamo fatto un buon cammino in questa manifestazione e siamo perciò ottimisti: vincere coppa e campionato sarebbe una bella impresa.” Stagione di lavori in corso per il Carisolo, che in estate ha ringiovanito di molto la squadra; il presidente Bruno Sparapan ha ribadito pure lui di essere sorpreso per la finale raggiunta: ”Siamo stati anche un po’ fortunati nel turni precedenti, come ad esempio nella gara contro il Riva, sicuramente l’avversario più difficile incontrato finora. E’ un successo per noi perché la squadra è composta di molti giovani, ma ce la giocheremo fino alla fine.”
Ormai abituato alle finali di Coppa il Fassa, che nelle ultime stagioni ha vinto il trofeo due volte: “E’ una splendida abitudine, ma vogliamo continuare a vincere. – sottolinea Gualtiero Ghetta, presidente della formazione fassana – Secondo me l’ostacolo più difficile da superare è stato il derby con la Dolomitica, ma bisogna ammettere che siamo stati fortunati anche nel triangolare, passando con quattro punti grazie al pareggio raggiunto contro il Verla. Sicuramente la Coppa porta via energie preziose per il campionato (il Fassa guida al momento il girone C, NDR), ma i giocatori vogliono vincere giovedì.” Capolista del girone A di Prima categoria, il Pieve di Bono non ha mai disputato una finale, ma non per questo parte sconfitto, come ricorda Bruno Aricocchi, presidente dei chiesani: “E’ stata una sorpresa per tutti, anche perché siamo un gruppo giovane. Comunque bisogna fare i complimenti a tutto il gruppo, che dopo il triangolare è cresciuto, migliorando di partita in partita, anche se bisogna sottolineare anche una dose di fortuna, visto che gli ultimi due turni siamo passati ai rigori. Peccato non si sia potuta disputare in un fine settimana, ci sarebbe stato sicuramente più gente sugli spalti.”
Ora la parola spetta al campo, che deciderà le due squadre vincenti: vedremo chi avrà più “fame”. Appuntamento per tifosi ed appassionati alle ore 20 al Briamasco per Gardolo – Carisolo (mercoledì) e Fassa – Pieve di Bono (giovedì): che vinca il migliore.

Il Pieve di Bono sfiderà il Fassa
Il Pieve di Bono sfiderà il Fassa

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,766 sec.

Inserire almeno 4 caratteri