Lega Pro 1ª Div.
venerdì 2 novembre 2012
CALCIO
Südtirol sul campo della Reggiana di Zauli

Nella decima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro, in programma domenica, un Südtirol quarto in classifica ed in serie utile da tre giornate, nelle quali alle due vittorie di fila contro Cuneo e Treviso è seguito il pareggio casalingo di domenica scorsa col Como, rende visita alla Reggiana, reduce da due pareggi di fila ma in astinenza da vittoria da 5 partite. Il match è in programma, con inizio alle ore 14.30, allo stadio “Città del Tricolore” di Reggio Emilia, l’ex stadio “Giglio” per intenderci. In classifica la Reggiana, che non ha ancora osservato il turno di riposo e che ha quindi disputato una partita in più rispetto ai biancorossi, è attestata appena sopra la zona playout con 8 punti, sei in meno di quelli sin qui raccolti dall’FC Südtirol, che domenica scorsa – contro il Como – è riuscito a mantenere la propria porta inviolata per la prima volta in questo campionato.
In trasferta la formazione di mister Stefano Vecchi ha sin qui raccolto appena 4 dei 14 punti che detiene in classifica. Il ruolino di marcia in campo esterno ha fatto registrare inizialmente il pareggio a Bergamo con l’Albinoleffe (1:1), quindi le sconfitte in serie con Lumezzane (1:0) e San Marino (2:1) ed infine la vittoria sul campo del Treviso (1:3). A Reggio Emilia sicure le defezioni dei “lungodegenti” Riccardo Bocalon e Jonas Clementi, mentre è in forte dubbio la presenza di Alessandro Furlan, già assente domenica scorsa per un fastidio di natura muscolare. Per la sua eventuale sostituzione mister Vecchi dovrebbe affidarsi nuovamente a Francesco Bontà, il 19enne mediano di Giulianova, autore di un’ottima prestazione contro il Como. Per il resto pochi dubbi sulla formazione da schierare, con l’unica incertezza che potrebbe riguardare la scelta fra Hannes Fink e Alessandro Campo per completare il tridente offensivo, nel quale verranno certamente confermati Mame Baba Thiam e Piergiuseppe Maritato.
I nostri avversari ai raggi “X”. La Reggiana, società dalla gloriosa storia sportiva con significativi trascorsi in serie A e B, è al suo quinto campionato consecutivo in Prima Divisione Lega Pro. L’obiettivo stagionale, così come quello delle ultime due stagioni, è una salvezza il più possibile tranquilla. La formazione allenata dal riconfermato Lamberto Zauli, ex trequartista dai piedi vellutati di Vicenza, Bologna, Palermo e Sampdoria, è reduce da due pareggi di fila contro Albinoleffe (1:1) e Cremonese (0:0) che hanno tamponato un’emorragia di tre sconfitte di fila, precedentemente incassate contro Feralpisalò (2:1) e Virtus Entella (3:0) in trasferta, e contro il Como (0:1) in casa. Ne consegue che la Reggiana è in astinenza da vittoria da cinque partite. L’ultimo successo risale infatti al 16 settembre scorso, quando gli emiliani si imposero per 2:0 sul Cuneo di fronte al proprio pubblico. Il rendimento casalingo è però più che discreto, come testimonia lo score di 2 vittorie, 1 pareggio e una sola sconfitta per un totale di 7 punti sugli 8 complessivi. Con 6 gol segnati in 9 partite, la Reggiana ha il secondo peggior attacco del campionato, dopo il Cuneo (5).
La “rosa” rispetto alla passata stagione è stata rivisitata e soprattutto ringiovanita, anche se non mancano elementi di esperienza come il portiere Tomasig, rientrato dalla stagione in serie B all’Albinoleffe, come i difensori Zini e Mei, come i centrocampisti Parola e Viapiana e come il trequartista Alessi, il calciatore di maggior classe a disposizione di mister Zauli, il quale domenica ritrova l’esterno offensivo Matteini, che ha scontato il turno di squalifica.
I precedenti. Sono due e risalgono entrambi alla stagione 2010/2011, quella del debutto assoluto nella Prima Divisione Lega Pro da parte dell’FC Südtirol. Un debutto tenuto a battesimo proprio dalla Reggiana, nella prima giornata di campionato. Allo stadio “Druso” il match fra emiliani e biancorossi terminò in parità (1:1) per effetto delle reti – entrambe nel secondo tempo – di Campo su rigore al 9’ e di Alessi al 18’ su calcio di punizione. Due calciatori che ritroveremo domenica nella rinnovata sfida fra le due squadre. Ma tornando al campionato 2010/2011, anche la gara finì in un pareggio (2:2). Allo stadio “Giglio”, ora ribattezzato “Città del Tricolore”, la Reggiana si portò sul doppio vantaggio per effetto delle reti di Alessi nel primo tempo e di Viapiana ad inizio ripresa. Poi la rimonta dell’ FC Südtirol, iniziata con l’autorete di Lanna e completata dal gol del definitivo 2:2 a firma di Mattia Marchi.

Le possibili formazioni

Reggiana (4-4-1-1): Tomasig; Bani, Zini, Mei, Panizzi; Iraci, Ardizzone, Viapiana, Matteini; Alessi; Rossi. A disposizione: Bellucci, Aya, Antonelli, Bovi, Ferrara, Parola, Sprocati. Allenatore: Lamberto Zauli
FC Südtirol (4-3-3): Marcone; Iacoponi, Cappelletti, Bassoli, Martin; Bontà, Uliano, Branca; Fink (Campo), Maritato, Thiam. A disposizione: Grandi, Kiem, Tagliani, Bertoni, Candido, Campo (Fink), Pasi. Allenatore: Stefano Vecchi
Arbitro: Andrea Adduci di Paola (Pignone-Carovigno)

Thiam in azione contro il Como
Thiam in azione contro il Como

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,188 sec.

Inserire almeno 4 caratteri