Serie C2
lunedì 7 aprile 2008
CALCIO
Alto Adige sconfitto in casa dal Canavese

Seconda sconfitta stagionale in casa per l’FC Südtirol-Alto Adige che nella 30ª giornata del campionato di serie C2 gruppo A perde al Druso di Bolzano 2-0 contro il Canavese. Con questa sconfitta la squadra allenata da mister Aldo Firicano scivola al 13° posto in classifica ed ha ora solamente un punto di vantaggio sui piazzamenti playout. Le reti del Canavese sono state segnate da Pesenti all’8° e da Fabbrini al 60° minuto.

Parte bene l’FC Südtirol-Alto Adige che va subito vicino al gol al 1° minuto di gioco con una gran botta di Marco Benvenuto dal limite, la palla si perde però sul fondo. Passano sette minuti ed è il Canavese a passare in vantaggio. Errore in fase di disimpegno di Andrea Servili, ne approfitta Fabbrini che serve Pesenti, il quale non ha difficoltà ad insaccare a porta vuota. Al 21° minuto i biancorossi vanno a segno con Marco Benvenuto di testa, ma l’arbitro annulla per un fallo precedente commesso dall’esterno altoatesino. Alla mezz’ora Manuel Scavone sempre di testa manda fuori di poco, al 37° l’Alto Adige è anche sfortunato, quando sul bellissimo cross di Marco Benvenuto Perfetti nel tentativo di anticipare Marcelo Veron manda la palla sulla parte alta della traversa.
Nel secondo tempo i ragazzi di mister Firicano si rendono pericolosi specialmente sui calci da fermo. Al 51° lo specialista Davide Carfora manda alto da buona posizione, tre minuti più tardi Carfora serve a Manuel Scavone una palla d’oro solo da spingere in rete, ma il bolzanino manda a lato. Al 59° Marco Benvenuto ci riprova con uno splendido tiro al volo, ma anche lui non ha fortuna. Solo un minuto dopo il Canavese raddoppia con Fabbrini che in contropiede infila Andrea Servili. Al 62° e al 70° l’Alto Adige rischia addirittura la terza rete, ma Parise spreca due volte da posizione favorevole. Nell’ultimo quarto d’ora di gioco la squadra biancorossa si butta tutta in avanti alla ricerca del gol che riaprirebbe il match, ma l’estremo difensore ospite Pinelli blocca tutti i tentativi degli altoatesini. Due volte è bravissimo su Andrea Ghidini (76°, 95°), mentre una volta è anche fortunato, quando dopo un batti e ribatti in area ed una mischia furibonda la palla non varca la linea bianca della porta.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri