Eccellenza
domenica 1 dicembre 2019
CALCIO
Il Trento supera di misura il Comano Fiavé e chiude a quota 40
fonte: Ac Trento

Il Trento centra la terza vittoria in sette giorni e batte un coriaceo Comano Fiavè grazie alle due reti siglate dal dischetto di Baido e Pietribiasi. Dopo il vantaggio realizzato dall'attaccante ospite Bosetti, gli aquilotti non si disuniscono e trovano le due fondamentali marcature dagli undici metri che valgono i tre punti e il "giro di boa" a quota 40 punti.

La cronaca


Per l’ultima giornata del girone d’andata, mister Toccoli si affida al consueto "4-3-1-2", riproponendo Marcolini, al rientro dopo oltre due mesi di stop, al centro della retroguardia, al fianco di Paoli, Trainotti e Badjan. In cabina di regia c'è Pettarin, affiancato da Caporali e Battisti, mentre Trevisan viene inizialmente impiegato da rifinitore alle spalle di Sottovia e Baido, ch torna titolare dopo aver smaltito l'infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per un mese e mezzo.
La partita stenta a decollare e il Trento crea la prima occasione da goal al minuto 11, quando Caporali guadagna il fondo e fondo e serve Trevisan in mezzo all’area, che fatica a controllare venendo murato al momento della conclusione. Poco più tardi, il cross di Pettarin sugli sviluppi di un corner pesca Sottovia in mezzo all’area ma l’attaccante sbuccia soltanto il pallone che si perde poi sul fondo. Al 17’ risponde il Comano e la palla persa in fase di costruzione dal Trento permette a Forcinella di calciare con forza chiamando Conci alla parata in tuffo. Ci provano allora di nuovo gli aquilotti da corner ma la deviazione di Trainotti sul cross di Trevisan finisce di poco alta sulla traversa.
Alla mezz’ora, al secondo affondo, il Comano Fiavè passa in vantaggio: l’azione insistita della squadra di mister Floriani sulla sinistra sfocia in un cross a centro area per Bosetti, che si inserisce coi tempi giusti, freddando Conci con un potente destro. La replica gialloblù è immediata e Sottovia è bravo a sterzare in area prima di essere atterrato da Fusari. Per l’arbitro è rigore e, dal dischetto, Baido non sbaglia riportando il risultato in parità.
Prima dell’intervallo l’ennesimo corner di Trevisan trova Sottovia appostato sul secondo palo, ma l’attaccante manca lo specchio con la deviazione area.

Nella ripresa il Trento alza il ritmo del palleggio e un colpo di tacco di Baido libera Sottovia in mezzo all’area. L’attaccante patavino prova il diagonale da posizione defilata, ma la palla sfiora soltanto il palo prima di terminare sul fondo. L’ingresso di Pietribiasi permette al Trento di alzare ulteriormente il livello delle proprie giocate ed è proprio il “Condor" ad apparecchiare per Baido che, però, si fa parare la conclusione sottoporta da Lorenzi. Non passa nemmeno un giro di lancette e Pietribiasi si rende ancora pericoloso con una potente conclusione che costringe Lorenzi alla respinta corta.
Sottovia si avventa sulla ribattuta ma il suo colpo di testa manca di precisione terminando sul fondo. Torna allora a farsi vedere il Comano, ma il mancino di Ciurletti dalla distanza viene neutralizzato in due tempi da Conci. Al 64’ Pettarin riceve in area e serve Pietribiasi che prolunga per Sottovia: il “Cobra” conclude da posizione favorevole ma la palla s’impenna terminando sopra la porta difesa da Lorenzi. Alla mezz’ora Sottovia viene anticipato da un difensore a centro area, mentre, all'88' l’affondo del neoentrato Pellicanò sulla sinistra si rivela decisivo: il laterale mancino serve Sottovia in mezzo all’area e il centravanti viene steso nuovamente in area di rigore.
Sul dischetto si presenta questa volta Pietribiasi che spiazza Lorenzi e fa 2-1.
Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi e il Trento può festeggiare il tredicesimo successo in quindici gare, che consolida il primato dei gialloblù, che chiudono l'andata a quota 40 punti, sei in più del San Giorgio.
Il 2019 calcistico degli aquilotti non è però terminato: sabato prossimo finale di Coppa Italia provinciale al "Mario Lona" di Lavis contro il Mori Santo Stefano.

Il tabellino


TRENTO – COMANO TERME FIAVÈ 2-1
TRENTO: Conci, Paoli (16’st Carella), Trainotti, Marcolini, Badjan (6’st Panizza), Pettarin, Battisti (6’st Pietribiasi), Caporali, Trevisan (41’st Pellicanò), Sottovia, Baido (29’st Celfeza). A disposizione: Marcolla, Santuari, Ferraglia. Allenatore: Flavio Toccoli
COMANO TERME FIAVÈ: Lorenzi, Fusari, Ciurletti, Litterini, Caliari, Crestani, Gjoni, Consolati, Forcinella, Bosetti, H. Hmaidouch (20’st Poletti). A disposizione: Chiappani, Speranza, Grotti, D’Andretta, Dalponte, Rigotti, B. Hmaidouch, Cloch. Allenatore: Ennio Floriani
ARBITRO: Steger di Bolzano (Fantauzzo di Merano e Madzovski di Bolzano)
RETI: 30’pt Bosetti (C), 35’pt Baido (T), 45’st Pietribiasi (T).NOTE: clima freddo e piovoso. Campo pesante. Spettatori 200 circa. Calci d’angolo 6 a 1 per il Trento. Recupero 0' + 4'.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri