Eccellenza
giovedì 4 luglio 2019
CALCIO
In Eccellenza Lavis regina del mercato

In Eccellenza il mercato è praticamente fatto! San Giorgio, Maia Alta e Lavis si sono mosse bene e sembrano avere qualcosa in più rispetto a tutte le altre formazioni, ma per avere delle gerarchie bisogna attendere che il Trento completi il proprio organico.
Il Lavis, dopo l'ottimo terzo posto della passata stagione, vuole confermarsi nelle posizioni di vertice e allora ecco Canali per l'attacco dopo la parentesi alla Rotaliana e Jonathan Nervo per la porta dopo l'esperienza al Dro Alto Garda. Per il confermato mister Mauro Bandera ci sono degli innesti importanti come Giovannini per la difesa, dopo tre ottime stagione al Comano Fiavè, e Dalla Valle per dare vivacità in avanti. Il Maia Alta, secondo l'anno scorso, ha piazzato un gran colpo per l'attacco con l'arrivo di Matthias Bacher dal San Giorgio. Per la squadra di Patrizio Morini, retrocessa dalla serie D dopo uno sfortunato play out con il Belluno, importante la conferma di Cia e l'arrivo di Ray Volpato (ex Juventus e giocatore di serie A e B) in avanti.
Il Trento del nuovo tecnico Flavio Toccoli è un cantiere aperto, ma nel massimo campionato regionale dovrà partire con i favori del pronostico, per ambizione e per storia.
Le altre trentine. L'Anaune ha cambiato davvero poco, facendo registrare il ritorno di Biscaro dopo l'esperienza in serie D con il Levico Terme e l'arrivo di Pederzolli per la difesa dalla Ravinense.
L'Arco invece ha rivoluzionato il proprio organico. Tavernini dal Dro Alto Garda, Chistè dalla Benacense e Marchesini dal Sommacampagna per la difesa, Garcia a centrocampo dal Dro e Risatti per l'attacco dal Calciochiese.
Un'altra squadra che ha cambiato molto è il Comano Fiavè che, salutati Burlon, Giovannini, Lorenzi, Ambrosi, Serafini e Bertè, ha preso Badu dal Dro, Consolati dal Nago Torbole, D'Andretta dalla ViPo Trento e Pellegrini dall'Aquila Trento. In panchina al posto di Celia ci sarà Ennio Floriani, reduce da un campionato sorprendente in Promozione con il Nago Torbole.
Il neopromosso Mori Santo Stefano riparte da Davide Zoller e da un gruppo ben amalgamato. Dal Trento arrivano due giovani interessanti come Comai e Rizzello, con Moscatelli dal Rovereto per la difesa e bomber Pezzato (si tratta di un ritorno) dal Volano per il reparto offensivo. La Rotaliana si è fortemente rinnovata con molti giovani in rosa. Al timone ci sarà Paolo Marignoli che ha bisogno di ancora qualche pedina per completare una squadra che ha salutato De Simone, Zentil, Speziale, Federico e Gianmaria Conci, Perri, Gasparini tra i tanti. Sono arrivati Rosa dal Dro e Marinchel dalla Garibaldina, Wegher dal Caldaro, Luca Moser dalla Garibaldina e Bergamo dal Predaia.
Infine la ViPo Trento di Marco Girardi che in uscita ha fatto registrare i promettenti Trentini e Orlando al Dro Alto Garda in serie D. Sono restati i pezzi pregiati Tessaro, Giacomoni e Agosti - sono arrivati Massignan per la corsia mancina dal Pergine, Marchi dal Lavis in mezzo al campo, Barbetti (Strada del Vino), El Haddadi (Virtus Trento) e il rientrante Burlon (Comano Fiavè) per l'attacco.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Inserire almeno 4 caratteri