Serie D
sabato 13 aprile 2019
CALCIO
Il Trento ci prova, ma a Montebelluna non va oltre lo 0-0
fonte: Ac Trento

Il Trento torna dalla trasferta di Montebelluna con un pareggio. Al "San Vigilio" la sfida contro il Montebelluna termina a reti bianche con la formazione del capoluogo che nel primo tempo fallisce un penalty con Bosio, la cui conclusione viene respinta dal portiere di casa Milan. La squadra gialloblù sale a quota 26 in classifica e tornerà in campo giovedì 18 aprile per il turno infrasettimanale contro il Tamai: appuntamento alle ore 15 allo stadio "Briamasco" di Trento.

La cronaca


Per la delicata sfida contro il Montebelluna mister Bodo si affida al 4-3-3, disegnato con Barosi a protezione dei pali, Paoli e Mureno sulle corsie esterne e la coppia Carella-Sabato a presidiare la zona difensiva centrale. Nel reparto nevralgico del gioco, a fianco di Zucchini agiscono Trevisan e Furlan, mentre in avanti Bonazzi e Petrilli giocano a supporto di Bosio.
I padroni di casa partono subito con il piede pigiato sull’acceleratore e al 4’ si rendono protagonisti di una doppia occasione, prima con Franceschini (bravissimo nell’occasione Barosi) e poi, sulla ribattuta, con Bonaldi che dal limite dell’area manda il pallone a lato di poco. Il Trento non ci sta e dopo una pericolosa discesa dalla destra di Bonaldi alza l’intensità della propria offensiva. Al 19’ Petrilli pesca in verticale Mureno che, dopo il rimbalzo della sfera, calcia in diagonale, chiamando Milan ad un difficile intervento. La sfera rimane viva e arriva a centroarea sui piedi di Trevisan che non trova però lo specchio della porta. Il numero 21 gialloblù ci prova ancora sull’azione successiva ma Bosio non riesce ad impattare il traversone del compagno. La manovra avvolgente di Furlan e compagni si trascina fino al 25’ quando dagli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra, il colpo di testa di Zucchini viene fermato dal tocco di mano di un difensore, facendo così decretare al direttore di gara l’inevitabile calcio di rigore. Sul dischetto di presenta Bosio, ma la sua conclusione viene respinta dall’estremo difensore dei veneti.
L’episodio non scoraggia comunque la squadra di mister Bodo, tanto che al 36’ Mureno pesca da calcio piazzato Bosio, il cui colpo di testa finisce tra le braccia di Milan.
Prima dell’intervallo c’è spazio anche per una fiammata di marca veneta: Gasparini s’invola verso fondo campo e crossa rasoterra in area piccola con Carella nuovamente provvidenziale.

Alla ripresa della ostilità le squadre riprendono con i medesimi effettivi della prima frazione e dopo 5’ Bonazzi si rende protagonista di una pregevole azione personale ma viene anticipato al momento di battere a rete. Il giovane “millenial” entrato in campo con tutt’un altro piglio crossa a centroarea, Trevisan va a terra dopo un contatto e Bosio non riesce a deviare in tuffo, con la palla che si spegne sul fondo. Ci prova anche Paoli a servire i compagni in mezzo all’area di rigore ma Milan in uscita blocca tutto. I ritmi calano vistosamente e il gioco ristagna a metà campo con entrambe le squadre imprecise in fase di impostazione. Al 77’ Mureno tenta la fortuna dai venti metri ma il tiro si spegne sopra la traversa. Un minuto più tardi e i padroni di casa sfiorano il vantaggio: cross da destra di Carniato e intervento decisivo di Barosi, che anticipa l’accorrente Mortaro. Gli allenatori provano a dare vitalità alle proprie formazioni con diverse sostituzioni ma il risultato non si sblocca. All’88’ Baronio insacca in mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sebbene il gioco fosse già stato fermato per posizione di “offside” del numero undici aquilotto. Dopo 4’ minuti di recupero la partita termina a reti bianche.

Il tabellino


MONTEBELLUNA - AC TRENTO 0-0
MONTEBELLUNA (4-3-1-2): Milan; Spagnol, Pellegrini, Guzzo, Gasparini; Zago (36’st Barbon), Del Colle, Nchama; Mortaro (36’st Abrefah); Bonaldi (22’st Carniato), Franceschini. A disposizione: Secco, Antonello, Rumiz, Moretto, De Vido, Tronchin. Allenatore: Francesco Feltrin.
AC TRENTO (4-3-3): Barosi; Paoli, Carella, Sabato, Mureno; Trevisan, Zucchini (46’st Panariello), Furlan; Bonazzi (25’st Baronio), Bosio (19’st Cristofoli), Petrilli. A disposizione: Guadagnin, Badjan, Bertaso, Romagna, Ferraglia, Roveretto. Allenatore: Loris Bodo.
ARBITRO: Agostoni di Milano (Degiovanni di Novi Ligure e Fuccaro di Genova).
NOTE: Spettatori 400 circa. Ammoniti: Petrilli e Trevisan (T), Nchama (M). Recupero 1’+4’. Calci d’angolo 5 a 4 per il Montebelluna. Campo in buone condizioni. Pomeriggio freddo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,672 sec.

Inserire almeno 4 caratteri