Serie C
venerdì 1 febbraio 2019
CALCIO
Sabato il Südtirol sarà ospite dell'Albinoleffe

Il campionato di serie C torna in campo domani, sabato 2 febbraio, in occasione della 24ª giornata, quinta del girone di ritorno. Reduce dall'1-1 casalingo contro la Virtusvecomp Verona, terzo risultato utile di fila (1 vittoria e due pareggi), settimo (3 vittorie e 4 pareggi) nelle ultime 8 gare disputate (l'unica sconfitta è quella di Teramo, a fine 2018), il Südtirol è di scena allo “Stadio Atleti Azzurri d'Italia” di Bergamo (ore 14.30) per affrontare l'Albinoleffe, ultimo in graduatoria con 19 punti, a digiuno dalla vittoria da cinque partite, ma capace sabato scorso di imporre il pari al 'Nereo Rocco' alla Triestina, terza forza del campionato.
In trasferta il Südtirol ha sin qui conquistato 17 dei 32 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di quattro vittorie, cinque pareggi e tre sconfitte, quest'ultime rimediate per mano di Virtus Vecomp (3-2), Sambenedettese (1-0) e Teramo (2-0).
In casa l'Albinoleffe ha sin qui raccolto 9 dei 19 punti complessivi. Lo score degli orobici allo “Stadio Atleti Azzurri d'Italia” annovera due vittorie (contro Virtus Vecomp Verona e Renate), tre pareggi e sei sconfitte.
Contro l'Albinoleffe, mister Zanetti non potrà disporre degli squalificati Berardocco e Pasqualoni e degli infortunati Ierardi e Crocchianti. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 1 febbraio.

Gli avversari


L'Albinoleffe, nel cui palmares ci sono nove partecipazione al campionato di serie C, è alla sua settima stagione consecutiva (undicesima complessiva) nella terza divisione nazionale per importanza, ribattezzata da tre stagioni a questa parte serie C.
Classificatasi al 5° posto nello scorso campionato, per poi essere eliminata dai playoff al secondo turno, la formazione seriana ha conservato buona parte dell'organico della passata stagione, rispetto alla quale non è però riuscita a replicare gli ottimi risultati.
Gli orobici occupano inaspettatamente l'ultimo posto in classifica e sono la squadra del girone che ha vinto meno partite e che ne ha pareggiate di più; 13 i pareggi e appena 2 le vittorie in 23 partite.
Dopo il Fano la squadra allenata da Michele Marcolini, subentrato a fine novembre all'esonerato Massimiliano Alvini, ha il secondo peggior attacco del girone con 14 reti segnate in 23 gare.
I top-scorer della squadra, con tre reti a testa, sono Kouko e Sbaffo.
Nel mercato di gennaio il Club orobico è intervenuto operando quattro innesti di spessore: in difesa è arrivato Riva dal Monza, a centrocampo è stato ingaggiato il francese Gael Genevier, che ha al proprio attivo 8 “gettoni” in serie A con Perugia e Siena, 158 presenze e 11 reti in serie B con Catania, Pisa, Torino, Siena, Livorno, Juve Stabia, Pro Vercelli e Novara, mentre in attacco si è puntato su Sasha Cori, in gol – su rigore – nell'1-1 di sabato scorso a Trieste, e su Andrea Razziti, ex Vicenza, Bassano, Viterbese, Piacenza e Catanzaro, 8 presenze in serie B col Brescia
Contro il Südtirol mister Marcoloni dovrebbe non poter disporre dell'ex biancorosso Achille Coser, uscito nell'intervallo del match contro la Triestina per infortunio.
Le due squadre si sono affrontate tredici volte in campionati professionistici. Il bilancio è di tre vittorie per i biancorossi, quattro per gli orobici e sei pareggi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri