Serie D
domenica 16 dicembre 2018
CALCIO
Per il Trento un 1-1 contro il Campodarsego che sta stretto
fonte: Ac Trento

Il Trento conquista il quarto risultato utile di fila, impattando 1-1 contro il Campodarsego nella penultima giornata del girone d'andata. I gialloblù passano al 7' con la splendida marcatura di capitan Furlan, subiscono il pareggio veneto nell'unica azione degna di nota degli avversari e, nella ripresa, sfiorano per tre volte il gol, due con Cristofoli e una con Petrilli.
Il Trento sale a quota 13 in classifica in coabitazione con San Giorgio e Tamai, staccando la Clodiense. Sabato prossimo, in anticipo, si chiuderà la fase ascendente di torneo con la sfida al Belluno dell'ex Roberto Vecchiato.

La cronaca


Mister De Paola si affida alla stessa formazione che mercoledì ha espugnato il campo del Tamai. Il sistema di gioco è il "3-4-3" con Barosi a protezione dei pali e linea difensiva formata da Carella a destra, Panariello in posizione centrale e Sabato a sinistra. In mezzo al campo Furlan e Frulla compongono la coppia di mediani con Trevisan a destra e Badjan a sinistra. Il tridente avanzato è guidato da Cristofoli con Roveretto e Petrilli a supporto.
Inizio deciso e volitivo della formazione di casa che, dopo un piazzato di Furlan parato da Cazzaro (2') al primo vero affondo passa a condurre. Sventagliata su punizione dalle retrovie, spizzata di Cristofoli e traversone dalla sinistra di Cristofoli: Furlan non ci pensa su due volte e, dal limite dell'area, lascia partire una meravigliosa conclusione al volo che s'insacca a fil di palo.
Il match sale dunque subito di tono e il Trento si rende pericoloso nuovamente al 24' con Colman che anticipa in extremis a centroarea Cristofoli.
A sopresa il Campodarsego perviene al pari al minuto 28: traversone dalla destra di Michelotto e colpo di testa vincente di Raimondi.
Mister De Paola opta per un cambio di modulo, passando al "4-3-3" e il primo tempo non regala altri spunti di cronaca.
Nella ripresa i gialloblù spingono forte sull'acceleratore: al 49' Petrilli si guadagna un calcio di punizione dai venti metri e poi s'incarica dell'esecuzione con il portiere veneto Cazzaro che toglie il pallone dall'angolino basso con un grande intervento. Sei minuti dopo Cristofoli ruba il tempo a tutta la difesa e incorna prepotentemente senza però inquadrare lo specchio della porta.
Cazzaro anticipa di piede fuori dall'area e la pressione aquilotta è continua. A pochi minuti dalla fine super occasione per il Trento con Cristofoli che stoppa e calcia a botta sicura da pochi metri, ma Cazzaro compie il miracolo e respinge con una parata di puro istinto. Finisce 1-1.

Il tabellino


TRENTO - CAMPODARSEGO 1-1
TRENTO (3-4-3): Barosi; Carella, Panariello, Sabato; Trevisan, Furlan, Frulla (20'st Paoli), Badjan; Roveretto (41'st Bosio), Cristofoli, Petrilli. A disposizione: Conci, Zucchini, Bertaso, Baronio, Romagna, Islami, Ferraglia. Allenatore: Luciano De Paola
CAMPODARSEGO (4-4-2): Cazzaro; Pelizzer, Colman Castro, Seno, Scandilori; Michelotto, Trento, Zane, Scapin; Raimondi (37'st Franciosi), Vuthaj. A disposizione: Tonello, Dario, Santinon, Bedin, Rizzolo, Carraro, Pilotta.? Allenatore: Antonio Andreucci
ARBITRO: Cherchi di Carbonia (Marrazzo e Barcella di Bergamo)
RETI: 7'pt Furlan (T), 28'pt Raimondi (C)
NOTE: campo in discrete condizioni. Giornata fredda. Spettatori 350 circa. Ammoniti Panariello (T) e Colman Castro (C), entrambi per gioco falloso. Calci d'angolo 6 a 3 per il Trento. Recupero 1' + 2'.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,875 sec.

Inserire almeno 4 caratteri