Serie D
domenica 21 ottobre 2018
CALCIO
Levico Terme super in casa del Tamai

Il Levico Terme serve il tris in casa del Tamai, nonostante le numerose assenze e sale a quota nove punti in classifica. La formazione del presidente Beretta, senza Masia e Bertoldi tra i tanti, realizza tre reti in un colpo solo, grazie a Bagatini, Guatieri e Cariello. Nel finale Costa para un calcio di rigore a Maccan.
Andrea Vitali disegna un 4-4-1-1: davanti a Costa, linea a quattro con Bagatini e Dall'Ara centrali, Demian e Guatiero sulle fasce. In mezzo al campo il tecnico recupera Castellan e Cariello, con Acka spostato sulla linea dei centrocampisti assieme a Ledion. Davanti Di Benedetto alle spalle dell'unica punta Forcinella.
Era da ben tredici anni che una formazione trentina non raccoglieva i tre punti contro la formazione friulana e quella del Levico è una vittoria sostanzialmente meritata. La squadra valsuganotta che, nonostante l'autogol di Bagatini al 17', trova una grande reazione grazie allo stesso difensore brasiliano che al 28' pareggia con una perentoria zuccata dagli sviluppi di un calcio d'angolo. Nel finale di tempo Forcinella va vicino al gol del sorpasso, ma la giovane punta mette a lato della porta difesa da Colesso.
Nel secondo tempo parte bene il Tamai, ma Costa fa sempre buona guardia. Al 21' il Levico Terme fa due a uno: Guatiero dal limite dell'area di rigore lascia partire un bel mancino su cui Colesso non può nulla. I padroni di casa fanno fatica a trovare il bandolo della matassa e Cariello dai venticinque metri lascia partire una conclusione splendida che termina la propria corsa in fondo al sacco per il tre a uno. I friulani al 39' conquistano un calcio di rigore per un intervento giudicato falloso dal direttore di gara di Demian su Maccan, ma dal dischetto Maccan si fa ipnotizzare da Costa che para.
Il Levico Terme vince tre a uno e nel prossimo turno ospiterà il Campodarsego.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri