Serie C
venerdì 1 giugno 2018
CALCIO
Al Druso il Südtirol si gioca la semifinale dei playoff

A distanza di appena quattro giorni dal primo round, andato in scena mercoledì sera a Viterbo dove i biancorossi hanno conquistato un ottimo pareggio pur col rimpianto di aver subito la rete del definitivo 2-2 all’89’, il Südtirol torna in campo questa domenica, 3 giugno, allo stadio Druso di Bolzano (calcio d’inizio alle ore 18) per la gara di ritorno dei quarti di finale playoff di serie C contro la Viterbese. In palio, evidentemente, l’accesso alle semifinali, che si disputeranno anch’esse con la formula della doppia sfida, ovvero con gara di andata e di ritorno. Per qualificarsi il Südtirol ha a disposizione due risultati su tre, mentre la Viterbese non ha alternative alla vittoria.
Nella regular season, vale a dire in campionato e segnatamente nel girone B, il Südtirol ha perso appena due partite al Druso (contro Bassano e Gubbio) sulle 17 complessivamente disputate, conquistando invece ben 9 vittorie e 6 pareggi.
Ma attenzione alla Viterbese, che negli ottavi di finale ha eliminato il Pisa, andando a vincere per 3-2 in Toscana.
In caso di pareggio anche al termine della gara di ritorno di domenica, sarà il Südtirol – meglio posizionato in classifica al termine del campionato e testa di serie assieme a Catania, Siena e Sambenedettese - a qualificarsi alle semifinali, dove – in caso di passaggio del turno - affronterebbe la vincente del quarto di finale (2-1 per i calabresi, all’andata) fra Cosenza e Sambenedettese.
Insomma, i biancorossi possono giocare per due risultati su tre: basta non perdere per accedere in semifinale.
Per domenica, tutti disponibili, compreso Emmanuel Gyasi, assente nella gara d’andata perché squalificato. La lista dei convocati verrà diramata domani, sabato, e pubblicata sulla pagina ufficiale Facebook del nostro Club.

Le dichiarazioni


«Dobbiamo giocare una partita intelligente, senza snaturarci e soprattutto senza fare calcoli. - spiega Paolo Zanetti - Siamo una squadra che non può scendere in campo solo per gestire la partita, perché ci manca l'esperienza per farlo e perché così facendo abbasseremmo i nostri ritmi e il nostro livello di intensità di gioco che sono sempre stati fra i principali punti di forza di questo Südtirol. Siamo una squadra che deve sempre e comunque cercare di andare più forte del nostro avversario. E di fronte a noi avremo una Viterbese determinatissima a fare il colpaccio: non dimentichiamoci che la squadra di Sottili è andata a Pisa a vincere. Sarà una partita difficile ma ci faremo trovare pronti».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri