Serie D
giovedì 22 febbraio 2018
CALCIO
Trento corsaro sul campo del Levico Terme: pirotecnico 4-2

Il Trento passa sul campo del Levico Terme in un derby pirotecnico 4 a 2, costringendo i valsuganotti al quarto ko consecutivo.
E pensare che proprio i padroni di casa, fino al 73', stavano vincendo con merito l'importante match salvezza grazie ad una doppietta di Bertoldi. Dopo il gol del pareggio di Zecchinato, la formazione di Stefano Manfioletti è crollata e i ragazzi di Antonio Filippini hanno trovato la vittoria con Paoli e Papa Dadson.

La cronaca


Parte meglio il Trento che produce un paio di conclusioni dalla distanza abbondantemente alte. Al primo affondo il Levico punisce gli ospiti: all'8' Rinaldo si incunea nella retroguardia avversaria e viene atterrato da Appiah, per il direttore di gara non ci sono dubbi nell'assegnare la massima punizione. Dal dischetto Bertoldi è perfetto nell'esecuzione e spiazza Festa per l'uno a zero. Al 19' il Trento pareggia. Autentica gemma di Bardelloni che si libera del proprio marcatore e con sinistro dosatissimo mette il pallone sotto l'incrocio. Al 32' si rivedono i padroni di casa: rimessa laterale in favore degli aquilotti, Pancheri appoggia a Bertoldi che sterza ed elude l'intervento di Sorbo, calcia sul primo palo, con Festa che devia in angolo. Al 34' Micheli dalla sinistra lancia Bertoldi che si aggiusta il pallone, palleggia e si gira, ma la conclusione volante termina alta. Cresce il Levico Terme che, ogni volta che attacca, si rende pericoloso. Al 36' Micheli crossa dalla sinistra, Bertoldi lotta con un difensore, Festa non è bravo nell'uscita e per poco Pancheri non ne approfitta, con il portiere che recupera la posizione. Al 40' Bertoldi vince un duello aereo, il pallone arriva sui piedi di Alberti che non ci pensa su due volte e fa partire un destro che finisce a lato di poco.
Passa un giro di lancette e ancora l'asse Micheli Bertoldi si rende pericolosa. Micheli per Bertoldi che conclude dal limite dell'area di rigore, con la palla che sibila alla sinistra della porta difesa da Festa. Al 46' il Trento parte in contropiede. Sospetto fallo su Micheli, Aperi lancia Bardelloni che fugge sulla destra, pallone in mezzo ancora per Aperi che si divora il gol sparando su Bastianello. L'arbitro interrompe l'azione per sospetto fuorigioco iniziale di Bardelloni. Si va al riposo sull'uno a uno.
La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo e al 4' il Levico Terme ritrova immediatamente il vantaggio. Bertoldi scippa il pallone a Kostadinovic ultimo uomo, il numero 7 davanti a Festa è glaciale per il gol del due a uno. I ragazzi di Stefano Manfioletti concedono poco agli avversari, sempre costretti alla conclusione dalla distanza. Al 23' azione insistita del Trento con Giovanni Paoli che ci prova con un destro, smorzato, che Bastianello blocca. I valsuganotti arretrano troppo il raggio d'azione con il passare dei minuti e al 28' il Trento pareggia con il neoentrato Zecchinato. Bardelloni, dopo una spallata a Rippa, serve a centro area proprio Zecchinato che da due passi con il piattone fa due a due. Il Levico è sulle gambe e gli aquilotti attaccano, realizzando altri due gol. Al 39' il Trento passa in vantaggio. Sempre Bardelloni crossa dall'out mancino, il pallone arriva sui piedi di Giovanni Paoli che calcia con il destro, tiro deviato da Rinaldo e sfera che termina in rete per il tre a due. Al 45' Papa Dadson chiude la partita. Zecchinato sulla sinistra vince un contrasto, mette in area per Bardelloni che non sfonda, Cosentini respinge, il pallone arriva sui piedi di Papa Dadson che calcia a fil di palo per il quattro a due finale.
Il Trento vince e si porta a 30 punti, quattro lunghezze dietro al Levico Terme, e per la prima volta in stagione fuori dalla zona play out.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri