Serie C
mercoledì 8 novembre 2017
CALCIO
Südtirol, c'è la trasferta infrasettimanale a San Benedetto

Domani, mercoledì 8 novembre, il campionato di serie C scende in campo per un turno infrasettimanale valevole per la tredicesima giornata del girone d'andata. In serie utile da quattro gare, nelle quali – senza subire gol - ha conquistato due vittorie casalinghe contro Santarcangelo (5-0) e Vicenza (1-0) e altrettanti pareggi in trasferta contro Renate (0-0) e Teramo (0-0), il Südtirol scende in campo (ore 14.30) allo stadio “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto per affrontare l'ambiziosissima formazione locale della Sambenedettese, reduce dalla sconfitta a Vicenza e a digiuno dalla vittoria da tre partite, ma pur sempre sesta in classifica a soli cinque punti dalle capolista Renate e Pordenone.
In trasferta il Südtirol non ha ancora vinto e ha raccolto sin qui tre punti, frutto dei pareggi contro la Triestina (1-1) e contro i già citati Renate (0-0) e Teramo (0-0).
In casa la Sambenedettese ha invece conquistato sette dei 17 punti complessivi per effetto di uno score di due vittorie (annullata quella contro il Modena, estromesso dal campionato), un pareggio e una sconfitta, quest'ultima rimediata di misura contro il Padova (0-1).
Dopo le due gare consecutive in trasferta, quella già disputata a Teramo e quella di domani a San Benedetto del Tronto, il Südtirol, cui sono stati tolti i tre punti conquistati contro il Modena per l'esclusione dei “canarini” dal campionato, tornerà a giocare al Druso questa domenica, 12 novembre, contro la Reggiana.
Contro la Sambenedettese indisponibili solo lo squalificato Baldan, che sconterà l'ultima delle cinque giornate di squalifica, e l'influenzato Berardi.

Gli avversari


Dopo il settimo posto nello scorso campionato e la partecipazione ai playoff, dove è stata eliminata dal Lecce agli ottavi di finale, la Sambenedettese è ripartita quest’anno con rinnovate e rafforzate ambizioni di competere per il salto di categoria. Il già qualitativo organico della passata stagione è stato ulteriormente potenziato grazie ad un “mercato” estivo d’alto profilo, nel quale – fra gli altri – spiccano gli innesti del difensore centrale Mirko Miceli, ex Olbia e Viterbese, del giovane e promettentissimo centrocampista centrale di scuola Juventus, Gabriele Bove, della mezz’ala Luca Gelonese, ex Ancona, della punta esterna Vittorio Esposito, autore di 24 gol nelle ultime due stagioni giocate in serie D, e del centravanti Luca Miracoli, tre anni or sono in B col Varese (26 presenze e 3 gol), dopo le 13 reti realizzate in C con la FeralpiSalò, e attuale top-scorer della squadra con 5 reti.
Ma il vero fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva risponde al nome del 34enne attaccante napoletano Gennaro Troianiello, che in carriera ha collezionato 163 presenze, impreziosite da 23 gol, in serie B con le maglie di Frosinone, Siena, Sassuolo, Palermo, Bologna, Salernitana, Ternana e Hellas Verona, squadra quest’ultima nella quale ha militato nella scorsa stagione.
Il calciatore più rappresentativo della Samb rimane però il centrocampista centrale sloveno Armin Bacinovic, alla sua seconda stagione in forza ai marchigiani. Bacinovic ha giocato in serie A col Palermo (46 presenze e 2 gol) e in serie B (105 partite e tre reti) con l’Hellas Verona, lo stesso Palermo, la Virtus Lanciano e la Ternana.
Dopo un eccellente inizio di campionato, la Samb ha accusato di recente una leggera flessione. La squadra marchigiana non vince da tre partite e dopo i pareggi con Renate e Fano è arrivata domenica la sconfitta a Vicenza, sconfitta maturata negli ultimissimi minuti di gara.
Contro il Südtirol in dubbio la presenza di Luca Miracoli, dolorante ad una caviglia.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri