Eccellenza
domenica 5 novembre 2017
CALCIO
Quattro reti della Virtus Bolzano per conservare la vetta

La Virtus Bolzano agita la manita. La compagine di Sebastiani conquista la quinta vittoria consecutiva, violando con autorità il terreno di un sempre temibile Maia Alta. Virtus Bolzano che detta i tempi sin dall’inizio della gara, evidenziando una compattezza di gruppo che annichilisce subito i pur volenterosi ragazzi di Klotzner.

La cronaca


Il Maia Alta batte il calcio d’inizio ma perde la sfera nello sviluppo dell’azione, questo permette a Kicay di impossessarsi della sfera e percuotere la fascia di competenza, da qui detta il passaggio lungo per Koni, il quale prende il tempo alla difesa di casa e realizza l’uno a zero dopo appena 17 secondi di gara. Davvero un record, ma per questa Virtus Bolzano nulla sembra impossibile.
I bolzanini continuano ad attaccare ed al 7’ confezionano il raddoppio: Elis Kaptina raccoglie l’invito di Timpone dalla destra e con una secca botta non lascia scampo al portiere Wieser. Ancora Virtus Bolzano a vergare il taccuino, con una serie continua di occasioni da rete che vedono protagonista Timpone al 15’ ma la conclusione dell’attaccanhte è da dimenticare. Al 18’ è ancora Koni ad avere sul piede la palla del tris, ma la giovane punta (’99) non riesce a concretizzare. Timpone ci prova ancora al 22’, al 30’ ed al 44’ ma senza fortuna.
E il Maia Alta? Della squadra di casa non arriva alcun segnale ad eccezione di una punizione di Hasa (42’) con la palla resa pericolosa dal rimbalzo viscido, l’estremo Tenderini è comunque attento e sulla ribattuta di Ciaghi la conclusione finisce alta sopra la traversa. Il primo tempo finisce sul doppio vantaggio bolzanino, ma il risultato poteva essere ben più largo.
Nella ripresa si ripete il clichè della prima frazione con la Virtus Bolzano a menare da subito le danze. Il Maia Alta timbra il cartellino al 3’ con Malleier che si ritrova a tu per tu con Tenderini, l’attaccante si lascia stregare dall’estremo che blocca la minaccia. Al 35’ Elis Kaptina firma la doppietta personale insaccando con un perfetto diagonale dalla sinistra. Al 33’ arriva anche il sigillo di Timpone, il quale servito dalla destra al centro dell’area, riesce a girarsi ed a segnare.
Il Maia Alta ha un sussulto d’orgoglio verso lo scadere quando Pföstl si impone sulla destra e mette al centro per Pamer che insacca il gol della bandiera. Al triplice fischio scambi di complimenti tra i protagonisti ed anche un arrivederci a mercoledì quando Virtus Bolzano e Maia Alta si affronteranno al Righi nel turno di Coppa Italia.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,486 sec.

Inserire almeno 4 caratteri