Eccellenza
domenica 29 ottobre 2017
CALCIO
La Virtus Bolzano tritura il Termeno e torna in vetta

Aggancio. La Virtus Bolzano stritola il Termeno, conquistando la quarta vittoria consecutiva ed anche il primato in classifica, condiviso con il San Giorgio. I bolzanini hanno disputato una gara accorta e tatticamente intelligente, peculiarità che hanno permesso a Tenderini e compagni di “imbavagliare” le velleità di un Termeno che è riuscito a creare poche opportunità.

La cronaca


Inizio di gara dedicato alla consueta fase di studio, per cui il gioco ristagna perlopiù a centrocampo senza alcuna iniziativa particolare. La Virtus Bolzano prova a rompere il ghiaccio al 14’ con il calcio di punizione battuto da Kicaj che detta per il lancio di Kiem, la palla spiove in area dove c’è il tiro di Davi deviato in calcio d’angolo da Rellich. Al 17’ azione personale di Elis Kptina falciato al limite dell’area da Lotti, calcio di punizione battuta da Cremonini sulla quale si accende una mischia in area, risolta dall’intervento del portiere ospite. Al 20’ Davi serve Elis Kaptina il cui tiro è deviato in angolo.
Il Termeno risponde con la profondità di Dalpiaz le cui intenzioni sono arginate dal pronto intervento di Kiem. Al 25’ su palla tesa proveniente dall’angolo battuto da Cremonini, stacca Armando Kaptina ma spedisce sopra la traversa. Tre minuti dopo Elis Kaptina staffila un tiro potente che viene ribattuto con il corpo dal portiere Piz, sul rebound interviene Timpone che prova il tiro di tacco, ma spedisce fuori dallo specchio. 34’ incursione di Dalpiaz che fraseggia con Pichler il cui cross non è sfruttato dai compagni. Al 38’ bel doppio intervento di Piz che prima dice no alla girata di Davi e, subito dopo, respinge il tiro ravvicinato di Timpone. Al 40’ la Virtus Bolzano sblocca la gara: percussione sulla fascia sinistra di Timpone, il cross dell’attaccante trova pronto Elis Kaptina che di piatto beffa il portiere Piz. Due minuti dopo è ancora Elis Kaptina a scaldare i guanti di Piz, con un fendente che il portiere devia in angolo.
Al 2’ incursione di Spitaler che appena entrato in area viene murato da Rizzon, la panchina bianconera invoca il calcio di rigore ma ottiene soltanto l’espulsione del tecnico Pomella allontanato per proteste. Al 7’ su cross di Timpone c’è lo stacco di Elis Kaptina il cui colpo di testa fredda Piz, ma l’arbitro annulla la rete segnalando la posizione irregolare. Due minuti dopo Bounou con un pallonetto scavalca la linea difensiva bianconera, permettendo a Timpone di ritrovarsi a tu per tu con Piz, ma l’attaccante sbaglia clamorosamente la conclusione. Al 17’ la Virtus Bolzano raddoppia grazie all’esplosiva conclusione di Davi che si insacca a mezz’altezza alla sinistra del portiere Piz. Al 20’ c’è la doppia conclusione di Koni murata altrettante volte dal portiere. Al 30’ Elis Kaptina si beve tutta la difesa bianconera ma al momento del tiro perde l’attimo ideale per battere a rete. 35’ terza rete bolzanina con il bel pallonetto di Koni. Gol che sigilla il risultato ed anche un match che da qui alla fine non offre ulteriori emozioni.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Inserire almeno 4 caratteri