Serie C
martedì 3 ottobre 2017
CALCIO
Domani per il Südtirol turno infrasettimanale contro il Modena

Domani, mercoledì 4 ottobre, il campionato di serie C scende in campo per un turno infrasettimanale valevole per la settima giornata del girone d'andata. Reduce da due sconfitte consecutive, la prima in casa contro il Bassano (1-2) e la seconda domenica scorsa a Gubbio (1-0), il Südtirol punta non solo a tornare a muovere la classifica ma anche a ritrovare la vittoria che manca da quattro partite nelle quali Gyasi e compagni hanno raccolto due punti. Avversario di turno allo stadio Druso (ore 18.30), il Modena, ultimo in classifica e unica squadra del lotto ancora a zero punti, essendo stato sconfitto sul campo in tutte e cinque le partite disputate, più quella persa a tavolino (0-3) contro il Mestre per inagibilità del “Braglia”. Inagibilità imputabile a giudizio di Lega e Figc al club emiliano perché inadempiente col Comune di Modena, che ha deciso di non concedere più l'utilizzo dello stadio ai “canarini” sino a fine stagione. Contro il Mestre la prima partita non disputata per inagibilità del “Braglia”. Dovesse succedere altre due volte, con altrettante conseguenti sconfitte a tavolino, il Modena verrebbe radiato ed escluso dal campionato.
In casa il Südtirol ha conquistato quattro dei cinque punti che detiene in classifica per effetto della vittoria nella prima giornata contro l'Albinoleffe (1-0) e del pareggio contro la Fermana (2-2). La prima e sinora unica sconfitta casalinga della stagione è arrivata due domeniche fa contro il Bassano (1-2).
Ancora indisponibile Broh a centrocampo, mentre fra oggi e domattina verranno valutati i margini di recupero Vinetot, assente a Gubbio per un fastidio di natura muscolare. La lista dei convocati verrà diramata domani mattina, mercoledì 4 ottobre, e pubblicata sul nostro sito ufficiale www.fc-suedtirol.com.

Gli avversari


Periodaccio in casa Modena, sia sul piano sportivo che per ragioni extracalcistiche. Ma proprio per questo motivo i “canarini” diventano avversario quantomai scomodo per i biancorossi, avendo poco o nulla da perdere in questo momento. Dopo la salvezza raggiunta nella scorsa stagione, evitando i playout, il glorioso club emiliano, che ha nobili trascorsi in serie A e B, è ripartito mantenendo uno “zoccolo duro” di calciatori dalla scorsa stagione, confermando mister Ezio Capuano in panchina e operando ben 18 nuovi acquisti, fra i quali spiccano, oltre all'ex biancorosso Maritato, anche i difensori Sosa (italo-argentino ex Alessandria), Solini, prelevato dall'Arezzo via Carpi, e Polverini (nella scorsa stagione in B col Pisa), il trequartista/seconda punta Carraro, reduce da una stagione al Teramo dopo un triennio al Pavia, l'attaccante Francesco Galuppini, autore di 22 gol nello scorso campionato di serie D col Ciliverghe Mazzano, e il centravanti Momentè, che in carriera ha collezionato due presenze in A (con l'Inter) e 38 presenze in serie B con 9 gol, di cui sei messi a segno con l'Albinoleffe dell'alloro direttore sportivo Aladino Valoti, ora al Südtirol.
Le cinque sconfitte in serie subite dal Modena sul campo sono arrivate per mano di Sambenedettese (2-0), Vicenza (1-2), Reggiana (1-0), Renate (0-3) e Ravenna (1-0).
La squadra di Capuano non trova la via della rete da tre partite.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri