Serie C
sabato 30 settembre 2017
CALCIO
Domani trasferta in terra umbra per il Südtirol

Questa domenica, 24 settembre, è in programma la sesta giornata del campionato di serie C (girone B). Reduce dalla prima sconfitta casalinga, quella contro il Bassano che ha interrotto una mini-striscia utile di due pareggi di fila, il Südtirol punta a tornare a muovere la classifica nella trasferta in terra umbra, dove capitan Fink e compagni affronteranno il Gubbio, che ha sin qui raccolto un solo punto in 5 partite e che ad inizio settimana ha cambiato guida tecnica.
In trasferta il Südtirol ha conquistato un punto in due partite, nelle quali ha dapprima perso a Pordenone (3-1) e poi pareggiato a Trieste,
Il Gubbio ha invece sempre perso in casa (1-2 contro il Santarcangelo, 0-2 contro la Sambenedettese), conquistando invece a Mestre (1-1) l’unico punto sinora racimolato in cinque gare.
Indisponibile il solo Broh, ancora in fase di recupero dallo stiramento al legamento della caviglia sinistra. La lista dei convocati verrà diramata domani, sabato, e pubblicata nel pomeriggio sul nostro sito ufficiale www.fc-suedtirol.com.

Gli avversari


Il Gubbio è la prima squadra del girone B ad aver cambiato guida tecnica. Dopo la sconfitta a Bergamo contro l’Albinoleffe, la quarta in cinque partite nelle quali gli umbri hanno conquistato un solo punto, è infatti stato esonerato Giovanni Cornacchini, e con lui il suo primo collaboratore, Renzo Tasso. La dirigenza eugubina ha affidato la panchina all’esperto Dino Pagliari, che nella scorsa stagione si è classificato all’8° posto nel girone A con la Viterbese, qualificandosi quindi per i playoff dove è stato eliminato al primo turno.
Anche il Gubbio, dopo essersi classificato al sesto posto al termine della regular season, ha preso parte ai playoff, nella passata stagione. L’eliminazione, al primo turno, è arrivata per mano della Sambenedettese.
La squadra eugubina è cambiata molto, a livello di organico, rispetto allo scorso campionato, ma – nonostante il primo scorcio di questa stagione sembri dire il contrario – non è stata affatto ridimensionata.
Fra i nuovi acquisti spiccano infatti calciatori dello spessore e dell’esperienza del difensore Daniele Pedrelli (in A portoghese con l’Olhanense, in B con Treviso e Cesena, in C con Spezia, Carrarese, Pisa, Virtus Entella, Ancona e Reggiana), dei centrocampisti Gianluca Sampietro (ex Taranto, Pisa, e Ancona in C) e Umberto Cazzola (in B con Bari e Varese, in C con Vis Pesaro, Ravenna, Ancona, Taranto, Spal, Perugia, Fano e Ancona) e – soprattutto – degli attaccanti Elio De Silvestro (in B con Pro Vercelli e Lanciano, nella scorsa stagione 6 gol in 34 presenze fra Ancona e Siracusa) e Ettore Marchi (31 gol in B, oltre 50 in serie C).
Nelle prime cinque partite di campionato il Gubbio ha conquistato un solo punto per effetto del pareggio a Mestre. Quattro le sconfitte, di cui due in casa contro Santarcangelo (1-2) e Sambenedettese (0.2) e altrettante in trasferta contro Vicenza (3-0) e Albinoleffe (2-1).
Dopo il Santarcangelo (13), il Gubbio ha la seconda peggior difesa del campionato con 10 reti subite.
Possibile che con Pagliari la squadra cambi modulo: dal 4-3-3 al 3-4-3.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,441 sec.

Inserire almeno 4 caratteri