Eccellenza
sabato 22 luglio 2017
CALCIO
La Cremonese supera per 3-0 una bella Virtus Bolzano

Nella sua prima uscita stagionale, la Virtus Bolzano affronta con grande determinazione la Cremonese di mister Tesser, uscendo sconfitta dal terreno di Ronzone per 3 a 0, ma riuscendo per tre quarti di gara a tenere testa alla compagine lombarda neopromossa in serie B. È una Virtus Bolzano che ha saputo già evidenziare, dopo la prima settimana di lavoro, i dettami di mister Sebastiani.

La cronaca


La Virtus Bolzano parte in scioltezza ed al 1’ c’è il primo tiro in porta: taglio di Majdi per Timpone, l’attaccante fa l’uno-due con Cremonini ed il diagonale non spaventa Ravaglia. La Cremonese prova a pressare, ma i ragazzi di Sebastiani sono efficaci nell’occupare gli spazi, come quando al 7’ Melchiori ruba palla a centrocampo detta per Majdi, che di tacco serve in profondità a Cremonini, chiuso tempestivamente da Renzetti.
Il primo tiro della Cremonese arriva al minuto 17’ con la bordata dal limite scagliata da Croce, che sorvola la traversa. I lombardi provano ad aggirare l’attenta retroguardia bolzanina, ma Brighenti è francobollato da Debiasi, mentre l’azione di Zecca è resa inefficace dal tempismo di Kikay. Al 23’ Croce si trova in una posizione defilata, ma completamente smarcato e da dentro l’area insidia Tenderini con un diagonale, deviato in angolo dal portiere.
La prima vera insidia grigiorossa la porta Belingheri al 27’ con un tiro indirizzato sotto la traversa, ma è bravo Tenderini ad inarcarsi e deviare in angolo. Lo stesso centrocampista lombardo al 30’ chiama Tenderini ad una parata a terra, su un tiro da fuori area. Il gol del vantaggio lombardo arriva un minuto dopo, quando Brighenti si libera con una finta di Debiasi e insacca nell’angolo basso alla sinistra di Tenderini. Cremonese ancora pericolosa al 35’, quando un colpo di testa di Scarsella rimbalza sulla schiena di Al Shali, la traiettoria della palla viaggia verso la base del palo, ma è attento l’estremo difensore bolzanino a distendersi ed arginare la minaccia. Negli ultimi dieci minuti finali della prima frazione, è la Cremonese a dettare i tempi, senza però creare alcuna apprensione davanti alla porta difesa da Tenderini.
In avvio di ripresa mister Sebastiani “ribalta” lo scacchiere iniziale, spedendo in campo l’intera panchina, diversamente da mister Tesser, che ripropone lo stesso schieramento della prima frazione. La Cremonese tiene la Virtus Bolzano nella propria metà campo ed al 15’ un errato disimpegno di Dautaj mette in movimento Brighenti, che da buona posizione indirizza il diagonale sul fondo. Al 23’ Pesce staffila a poca distanza dal palo.
La Virtus Bolzano bussa in area delle Cremonese al 32’, quando il rasoterra angolato di Michiante costringe l’estremo Ravaglia alla parata in tuffo. Il raddoppio grigiorosso arriva al 35’ con la bordata di Perrulli. Un minuto dopo c’è il tris di Brighenti. Al 45’ c’è gloria anche per Lorenzetto, che in spaccata devia d’istinto il forte tiro di Maiorino.

Il tabellino


CREMONESE-VIRTUS BOLZANO: 3-0
CREMONESE (4-3-1-2): Ravaglia, Almici (24’ s.t. Procopio), Dos Santos (36’ S.T. Forni), Marconi (28’ s.t. Canini), Renzetti (24’ s.t. Salviato); Scarsella (10’ s.t. Cavion), Belingheri (10’ s.t. Pesce), Croce (19’ s.t. Perrulli); Castrovilli (10’ s.t. Maiorino); Brighenti (38’ s.t. Di Molfetta), Zecca (10’ s.t. Scappini). All. Tesser. A disp.: Galli, Talamo.
VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Tenderini (3’ s.t. Lorenzetto); Kikay (1’ s.t. Gencarelli), Debiasi (1’ s.t. Dross), Kiem (1’ s.t. Nobile), Al Shali (1’ s.t. Pichler); Kaptina A. (1’ s.t. Ech Cheikh), Melchiori (1’ s.t. Bounou), Cremonini (1’ s.t. Dautaj); Majdi; Timpone (1’ s.t. Michiante), Kaptina E. (1’ s.t. Koni). All. Sebastiani.
ARBITRO: Dallapiccola di Trento
MARCATORI: 31’ p.t. Brighenti (C), 35’ s.t. Perrulli (C), 36’ s.t. Brighenti (C)
NOTE: Pomeriggio assolato, un centinaio di spettatori presenti. Angoli: 15 a 0 per la Cremonese.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri