Eccellenza
mercoledì 19 luglio 2017
CALCIO
Presentata la nuova Virtus Bolzano, gli obiettivi sono ambiziosi

Terzo giorno di lavoro per la Virtus Bolzano. Vecchi e nuovi bolzanini sudano e sbuffano sul sintetico del Righi nel percorso di preparazione al prossimo campionato di Eccellenza, sotto la guida di mister Alfredo Sebastiani.
Sabato 22 a Ronzone (fischio d’inizio ore 17,30) capitan Kiem e compagni affronteranno la prima uscita stagionale, incrociando i tacchetti contro la Cremonese di mister Attilio Tesser, neo promossa in serie B.
Nel pomeriggio di oggi, il presidente Robert Oberrauch ha fatto gli onori di casa nell’incontro con gli organi di informazione per una prima presentazione.

«Ripartiamo con grande determinazione – ha detto il presidente Oberrauch – dopo una stagione sigillata da un risultato che ovviamente ci ha scontentato. La Virtus Bolzano sostenuta dalla forza del proprio settore giovanile, che rappresenta la linfa vitale della prima squadra. Lo staff tecnico con a capo mister Sebastiani è un gruppo di spessore che saprà lavorare scrupolosamente per la crescita dell’intera famiglia Virtus Bolzano».
Al fianco del presidente, Alfredo Sebastiani ha spiegato la filosofia e l’atteggiamento che sosterrà la Virtus Bolzano nel prossimo campionato di Eccellenza.
«Ho trovato un ambiente motivato, nel quale la dirigenza sta trasmettendo a tutti un grande entusiasmo. – dice l’allenatore della Virtus Bolzano – Sono sicuramente messaggi importanti, che ci devono fa capire quanto la Virtus Bolzano tenga a far bene ed a rappresentare la città in maniera degna. Ho trovato dei ragazzi volenterosi, una squadra bene amalgamata tra vecchi e giovani, dove i primi ci sapranno dare un valido contributo in termini di esperienza e mi auguro che i giovani sappiano sfruttare i consigli di chi, prima di loro ha conosciuto il calcio e, di conseguenza, ascoltando il sottoscritto continuare a crescere con la giusta prospettiva. È proprio questo l’obiettivo principale: cercare di valorizzare il più possibile il materiale umano che la società mi ha messo a disposizione. L’impatto, ripeto, con la società è stato sicuramente positivo, sono riusciti a trasmettermi altrettanto entusiasmo tanto che non vedo l’ora di dare forma all’avventura in una società così prestigiosa.
Quale sarà il ruolo della Virtus Bolzano nel prossimo campionato? Cercheremo di recitare un ruolo importante, perché lo dobbiamo al nome che portiamo ed alle aspettative dei nostri tifosi. È chiaro che non sarà un impegno facile, perché, come ho avuto modo di constatare lo scorso anno, le nostre avversarie sono ben attrezzate e possono contare su giocatori che storicamente forniscono un grosso contributo alle proprie squadra. È gente di carattere, gente che ti fa sudare ogni partita, insomma non sarà sicuramente una passeggiata.
Ci sarà anche da tenere testa a quelle squadre che ritengo siano di prima fascia, come Levico e San Giorgio, che non vorranno lasciare nulla di intentato per vincere il campionato. Così come dovremo stare attenti alla crescita del Maia Alta, che lo scorso anno ha fatto qualcosa di strepitoso. Infine la matricola San Paolo, che certamente vorrà dire la sua ed il Bozner nonostante abbia avviato un nuovo ciclo rimane una squadra da tener d‘occhio.
Per quanto ci riguarda siamo reduci da una retrocessione, che per quanto sulla carta sia facile da assorbire, in campo invece dovremo dimostrare di aver smaltito i veleni accumulati nella passata stagione. Ogni retrocessione, difatti, lascia sempre uno strascico pesante da sopportare e digerire. Dovremo quindi fare un grosso lavoro soprattutto sulla mentalità, ma sono convinto che con una società del genere alle spalle, con un direttore esperto come Fausto Grandi e con i ragazzi che ho a disposizione ce la faremo a ripartire di slancio».

Questo l'organico


PORTIERI: Luca Tenderini (’94), Mario Masha (‘94), Christian Lorenzetto (’99, juniores)
DIFENSORI: Mirko Danieli (‘97), Hannes kiem (‘85), Manuel Rizzon (’95 dal Trento), Simone Davi (’99 dal Fc Alto Adige), Mirko Munerati (’98), Alex Debiasi (’99), Yassir Al Shali (’98, juniores)
CENTROCAMPISTI: Davide Cremonini (’96), Arnaldo Kaptina (’93), Mohamed Majdi (‘97), Jacopo Breschi (’98 dal Fc Alto Adige), Yassine Bounou (2000), Simone Scudier (’98, juniores), Ervis Bajrami (’98, juniores)
ATTACCANTI: Matteo Timpone (‘93), Elis Kaptina (’86, dal Termeno), Indrit Koni (’99)

  • Direttore Sportivo: Fausto Grandi
  • Allenatore: Alfredo Sebastiani
  • Allenatore in seconda: Roberto Ceron
  • Preparatore dei portieri: Roberto Ceron
  • Team Manager: Damiano Nale
  • Preparatore Atletico: Paolo Visintainer
  • Fisioterapista: Chiara Granzon
  • Accompagnatore Ufficiale: Silvano Zorzi

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri