Prima Categoria
martedì 2 maggio 2017
CALCIO
In Prima Categoria campionati riaperti

La Monte Baldo riapre il campionato. Il Sacco San Giorgio si porta a cinque lunghezze dalla vetta. L'Ortigaralefre stoppa anche il Fiemme. A tre giornate dalla fine, i tre gironi di Prima Categoria lasciano ancora aperte tutte le porte per la corsa alla vittoria finale. La quartultima giornata vedeva molti scontri diretti per la corsa alla Promozione e in tutte le circostanze le capolista hanno "steccato".

Girone A. Il Cavedine Lasino poteva chiudere i conti nel big match del girone A contro la Monte Baldo. I brentegani hanno vinto due a zero, portandosi così ad un solo punto dalla vetta. La Baone ha impattato zero a zero con la Stivo e non riesce ad accorciare in maniera netta e decisa sulle posizioni di vetta. La classifica ora dice: Cavedine Lasino 44, Monte Baldo 43, Baone 39. In fondo alla classifica il Molveno ha perso quattro a zero con il Calcio Bleggio e vede allontanarsi la prospettiva di salvezza, distante sette punti.
La classifica

Girone B. Il Volano cade in casa contro la seconda forza del campionato Sacco San Giorgio per due a uno. Il vantaggio per gli uomini di Debiasi a tre giornate dalla fine rimane comunque di cinque punti. L'Azzurra non ne approfitta, pareggiando uno a uno con l'Aldeno. La situazione dice: Volano 47, Sacco San Giorgio 42, Azzurra 39. In coda gran balzo in avanti dell'Ozolo Maddalene che ha superato il Trambileno due a zero lasciandolo all'ultimo posto. Il Besenello supera uno a zero il Marco. Vittoria che regala ancora qualche speranza ai ragazzi di Spagnolli, a cinque punti dal Tnt Monte Peller.
La classifica

Girone C. L'Ortigaralefre, dopo aver stappato il Gardolo settimana scorsa, ha impattato anche contro il Fiemme. Tommaso Varesco e compagni sono attesi dalla sfida contro la terza del girone, il Borgo, e il campionato sembra più che mai in bilico. Infatti, il Gardolo, è ad un solo punto dalla capolista, grazie al successo per quattro a due sul campo del Verla. Il team di mister Laratta incontrerà il Telve, avversario tutt'altro che morbido, che veleggia al sesto posto, lontano dalle zone di vetta e dalle zone calde della retrocessione.
La classifica

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri