Serie D
sabato 8 aprile 2017
CALCIO
Ultima chiamata per evitare i playout per la Virtus Bolzano

Ciserano, Caravaggio, Ciliverghe, Dro e Seregno. La salvezza in cinque mosse. Il futuro della Virtus Bolzano passa attraverso le ultime cinque giornate del torneo, che stabiliranno se la compagine di Lomi sarà capace di approdare sulla “terraferma” della salvezza diretta, oppure assestarsi sulla traballante poltrona che garantisce la disputa dello spareggio chiamato playout.
Certo, il distacco di nove punti dalla terraferma è considerevole, ma bisogna crederci. Sarà proprio il risultato della sfida casalinga di domenica con il Ciserano a stabilire se sarà possibile alimentare la fiammella di speranza, oppure concentrarsi mentalmente e fisicamente sulla disfida dello spareggio. E la tredicesima di ritorno potrebbe rappresentare un primo spartiacque di questo ragionamento, alla luce dei confronti diretti previsti in cartellone: come Levico-Scanzorosciate e Cavenago Fanfulla-Olginatese. Sulla carta sembra agevole il turno per il Lecco che riceverà sul proprio terreno il Seregno.
In vista di questo importante match con il Ciserano, mister Lomi dovrà fare a meno del convalescente Danieli e dell’indisponibile Bustamante, mentre un punto interrogativo pende sull’eventuale utilizzo di Munerati, in preallarme c’è Cremonini. Mister Lomi, molto probabilmente, opterà per un 3-4-3, con la prima linea composta dall’asse Timpone-Bucchi-Coulibaly, con Niang e Majdi a dettare i tempi del gioco a centrocampo.

L’avversaria


La storia dell’Unione Sportiva Ciserano prende avvio nel 1951 nell’oratorio del paese, grazie ad  Don Angioletti. Dopo una lunga militanza trascorsa sui campi dilettanti provinciali, per i bergamaschi la svolta arriva nella stagione 2004-05 con l’insediamento del presidente Foglieni, grazie a lui, difatti, la squadra sale di categoria sino a raggiugere il campionato di Eccellenza vinto nella stagione 2013-2014. Il Ciserano è alla sua terza stagione nella quarta serie nazionale. Affidate le chiavi dello spogliatoio a mister Aldo Monza, la società della bassa bergamasca ha operato un rinnovamento quasi totale della rosa, tanto che della passata stagione sono rimasti solo sei giocatori. La rosa a disposizione di Monza è una tra le più giovani dello schieramento del girone. Tra i “senatori” da segnalare i già avvezzi della categoria come i difensori Gritti e Suardi, tra i centrocampisti c’è Mastrototaro che ha iniziato la carriera da professionista inanellando due stagioni con il Renate. Tra i giovani da citare il portiere rumeno Leonard Marcel Petrisor (’98) l’attaccante esterno Mattia Iori (’97) proveniente dal Seregno. In classifica il Ciserano occupa la dodicesima posizione (in condominio con il Dro) con 34 punti. Lontano dalle mura amiche la compagine lombarda ha conquistato quattro vittorie ed un pareggio, subendo 9 sconfitte. Il capocannoniere della formazione di mister Monza è Ghisalberti con 8 reti, seguito da Giangaspero con 7, Mastrototaro con 5 e Iori con 4 gol. A Bolzano mister Monza dovrà fare a meno dello squalificato Romeo e dell’indisponibile Giangaspero.

Le probabili formazioni


VIRTUS BOLZANO (3-4-3): Tenderini; Romeo, Kiem, De Simone; Munerati, Majdi, Niang, Clementi; Timpone, Bucchi, Coulibaly. All. Lomi. A disp.: Masha, Debiasi, Padovani, Bounou, Cremonini, Kaptina, Koni, Hofer, Perri
CISERANO (4-3-3): Petrisor; Foglieni, Mapelli, Gritti, Motta; Lachini (Cariello), Mastrototaro, Chimenti; Iori, Ghisalberti, Maspero. All. Monza. A disp. Bolis, Suardi, Bondi, Gibellini, Giovanditti, Cariello (Lachini), Ratti, Pata, Dell'Otto
ARBITRO: Luca Zucchetti di Foligno
ASSISTENTI: Luigi Dal Bosco di Verona e Luca Marrone dell’Aquila

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri