Lega Pro
sabato 1 aprile 2017
CALCIO
Al Druso arriva la capolista Venezia

Questa domenica 2 aprile, è in programma la 32ª giornata del campionato di Lega Pro (girone B). A sette partite dal termine del torneo, il Südtirol – reduce dalla ritrovata vittoria ad Ancona, grazie alla quale ha aumentato a quattro punti il vantaggio sulla zona playout – ospita allo stadio Druso di Bolzano niente di meno che la capolista Venezia, lanciatissima in vetta alla classifica con un vantaggio di sei lunghezze sul Padova e di otto sul Parma.
Al timone della squadra lagunare c'è Filippo Inzaghi, già allenatore del Milan dopo esserne stato goleador di razza, con trascorsi luminosissimi anche nella Juventus e nella Nazionale italiana, con la quale si è laureato Campione del mondo nel 2006 in Germania.
Al “Druso” il Südtirol ha perso le ultime due partite disputate (contro Sambenedettese e Albinoleffe), ma ha pur sempre conquistato ben 22 punti sui 35 complessivi per effetto di uno score di 5 vittorie, sette pareggi e quattro sconfitte.
Quella contro il Venezia è la prima partita di una “settimana all'inglese”. A seguire, per il Südtirol, le trasferte a Santarcangelo (mercoledì 5 aprile) e Lumezzane (domenica 9 aprile).
In campo. Contro il Venezia tornerà a disposizione Furlan. Out per squalifica, invece, Marcone, che sarà sostituito fra i pali della porta biancorossa dal giovane Montaperto, che in questa stagione ha già giocato nove partite in Lega Pro, sino a gennaio, quando era in forza all'Olbia. Indisponibile anche l'infortunato Sarzi. Rientra invece Fink. Nel Venezia in forse il rientro di Marsura, assente per infortunio nelle ultime due partite.

Gli avversari ai “raggi X”


Il Venezia è imbattuto da undici partite, nelle quali ha conquistato la bellezza di 9 vittorie e 2 pareggi. I lagunari sono reduci dall'1-1 casalingo contro il Santarcangelo, risultato che ha interrotto una striscia di vittorie consecutive che durava da ben sette gare. L'ultima sconfitta risale al 23 dicembre scorso, quando Domizzi & C. persero per 1-0 a Forlì.
Alle spalle del Pordenone (60) e a pari merito con il Parma, il Venezia ha il secondo attacco più prolifico del campionato con 50 gol realizzati in 31 partite. Il top-scorer della squadra è lo spagnolo di origini svizzere Alex Geijo, autore di 9 reti, una in più di Moreo.
La squadra di Inzaghi ha la seconda difesa meno battuta del girone con 25 gol subiti.
In trasferta il Venezia ha conquistato più della metà dei punti complessivi (35 su 68) per effetto di uno score di ben 11 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, quest'ultime rimediate a Pordenone e a Forlì.
Fra i calciatori più rappresentativi del Venezia, il trentaseienne difensore centrale Maurizio Domizzi (285 presenze e 20 reti in Serie A con Sampdoria, Modena, Brescia, Ascoli, Napoli e Udinese), il centrocampista di scuola Juventus Simone Bentivoglio (105 presenze e 5 reti in Serie A e 179 presenze e 7 reti in Serie B) e la punta spagnola di origini svizzere Álex Geijo, nella scorsa stagione autore di 11 reti in serie B a Brescia e già protagonista in Italia e in Spagna con le maglie di Udinese, Levante, Racing Santander e Malaga.

Le possibili formazioni


FC Südtirol (3-5-1-1): Montaperto; Riccardi, Di Nunzio, Bassoli; Tait, Broh, Obodo, Cia, Lomolino; Tulli; Gliozzi. A disposizione: Fortunato, Baldan, Brugger, Riccardi, Bertoni, Fink, Packer, Torregrossa, Rantier, Spagnoli, Lupoli. Allenatore: Alberto Colombo
Venezia (4-3-3): Facchin; Zampano, Modolo, Domizzi, Garofalo; Falzerano, Bentivoglio, Soligo; Moreo, Geijo, Fabiano. A disposizione: Vicario, Sambo, Galli, Pellicanò, Malomo, Cernuto, Stulac, Acquadro, Fabris, Tortori, Caccavallo, Ferrari, Marsura. Allenatore: Filippo Inzaghi
Arbitro: Daniele Viotti della sezione di Tivoli

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,436 sec.

Inserire almeno 4 caratteri