Giudice sportivo
venerdì 11 novembre 2016
CALCIO
Tre giornate a Ravani (Settaurense), si rigioca Tesino - Invicta

Per quanto riguarda le decisioni del giudice sportivo di questa settimana, nel torneo di Eccellenza l'allenatore del San Martino Klaus Schuster dovrà saltare tre gare di campionato, una i giocatori Thomas Marchi del Lavis, Marco Baggio e Daniel Lanthaler dello stesso San Martino, Lukas Demetz del Trento, Simone Deimichei dell'Alense, Federico Lorenzi del Comano Fiavé e Stephan Lanpacher del Naturno.
Ben più pesante, in Promozione, la sanzione nel quale è incorso Fabio Ravani della Settaurense, che dovrà rimanere fermo per tre giornate in quanto dopo essere stato espulso ha scagliato il pallone sulle gambe dell'arbitro. Due giornate dovrà scontare invece Leonardo Angeli della Fersina, una Stefano Povoli della Virtus Trento, Nicola Gebelin dell'Anaune, Paolo Roccabruna della Fersina, Riccardo Viscido del Mezzocorona, Tiziano Chizzola e Lauro Paissan del Nago Torbole, Alberto Franceschetti della Settaurense.
Anche in Prima Categoria c'è un giocatore che dovrà scontare tre giornate di squalifica e si tratta di Hamza Hadhadi del Lona Lases, che ha offeso il direttore di gara dopo essere stato espulso. Due turni di riposo forzato toccano invece a Samuel Betta della Baone e Nicola Zini del Cauriol. Uno incassano Stefano Calliari dell'Azzurra, Dennis Pasini della Baone, Mattia Luzzi del Besenello, Andrea Buselli e Matteo Masè del Pinzolo, Andrea Eberhart del Riva del Garda e Tiziano Bernhardt del Tnt Monte Peller, ai quali si uniscono i giocatori non espulsi Michel Faes dell'Aldeno, Riccardo Tribbia del Besenello, Daniel Pomarolli del Cristo Re, Stefano Zanon dello Spormaggiore, Cristoforo Maselli della Trilacum, Gianni Iachemet e Daniele Stonfer del Verla.
In Seconda Categoria la decisione più importante riguarda la partita Tesino – Invicta (girone B), che dovrà essere rigiocata in quanto l'arbitro l'ha sospesa in via definitiva al 2' minuto di recupero dei sette stabiliti in quanto si è sentito minacciato da alcuni giocatori, che peraltro non hanno messo in atto comportamenti sanzionabili.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri