Giudice sportivo
venerdì 23 settembre 2016
CALCIO
Il giudice sportivo ribalta il 2-0 di Dolomitica - Ortigaralefre

Due soli giocatori del torneo di Eccellenza sono incorsi nelle sanzioni del giudice sportivo questa settimana. Si tratta di Stefano Breglia dell'Appiano e di Peter Mair del Naturno, stoppati per una giornata, come l'allenatore dell'Alense Mauro Bandera.
In Promozione l'espulsione di domenica è costata due giornate di squalifica a Massimo Bert della Rotaliana, una a paolo Nardin dell'Aquila, Matteo Rossatti della Rotaliana e Alberto Franceschetti della Settaurense.
In Prima Categoria il 2-0 con il quale la Dolomitica aveva superato l'Ortigaralefre è stata ribaltato in uno 0-3 a favore dei valsuganotti, in quanto la squadra di Predazzo ha schierato Mathias Defrancesco, non in regola con il tesseramento, il quale è stato anche squalificato per un turno. Stessa sorte è toccata a Antimo Buonanno dell'Aldeno, Fabio Bellotti del Calcio Bleggio, Giuseppe Rabini del Monte Baldo, Dimitri Avi del Piné, Pietro Decarli dello Spormaggiore, Stefano Merighi della Stivo e all'allenatore del Cristo Re Rudi Zeni.
In Seconda Categoria spiccano le tre giornate di stop inflitte a Simone Gilli dell'Oltrefersina, il quale, espulso per fallo su un avversario, dagli spalti avrebbe insultato il direttore di gara.
Cambia, ma in maniera ininfluente sulla classifica, un risultato anche nel campionato Juniores Elite, dato che il 2-0 con il quale la ViPo Trento aveva superato il Porfido Albiano diventa un 3-0 a causa dell'impiego di un giocatore non regolamente tesserato da parte degli ospiti. Il Nago Torbole si è ritirato dal campionato Juniores proivinciale e quindi sarà chiamato a versare 1.500 euro di sanzione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri