Hombre del partido
venerdì 22 aprile 2016
CALCIO
Assalto alla Promozione per l'Aquila di Bazzanella

L'Aquila Trento centra la quinta vittoria consecutiva nel big match con il Fiemme e mantiene i tre punti di vantaggio sulla seconda, il Calceranica. La squadra di patron Facchinelli, dopo il secondo posto dello scorso anno, ha rispettato le aspettative di inizio stagione con 14 vittorie, 4 pareggi e appena 2 sconfitte e guarda tutti dall’alto verso il basso nel girone C di Prima Categoria. La formazione allenata da Ezio Nones, adesso, è attesa da due squadre ostiche come il Gardolo terzo in classifica e il Fassa, quinto. L'ultima giornata potrebbe diventare decisiva, con lo scontro con il Calceranica.
Il nostro Hombre del Partido, questa settimana, è Matteo Bazzanella, prolifico centrocampista, già in doppia cifra, che ha anche vestito la maglia del Fersina in Eccellenza e Serie D.
L'Aquila Trento ci proverà fino alla fine per vincere questo campionato?
«Ovviamente sì, la squadra è davvero buona per la categoria e forse anche matura per provare a conquistare questo campionato. Ormai siamo lì in testa da un po' di giornate e ce la giocheremo fino alla fine».
Dopo la sconfitta casalinga contro la Dolomitica sembrava ci fosse un calo per l'Aquila, invece da lì ha fatto registrare cinque vittorie consecutive.
«La partita contro la Dolomitica è stata particolare, perché l'approccio alla gara evidentemente è stato sbagliato e non ci abbiamo capito molto. È stata una partita molto simile a quella disputata nel girone d'andata contro il Telve, quando abbiamo perso malamente e dove abbiamo fatto vedere poche cose giuste».
Quali sono le candidate alla vittoria finale secondo lei?
«Noi a mio avviso, Calceranica e Gardolo. Fiemme già un po' più difficile perché con la sconfitta di domenica scorsa si è allontanato, non solo da noi, ma anche dalle altre due "candidate". Il Gardolo, invece, può anche contare sullo scontro diretto all'ultima giornata tra noi e il Calceranica».
Gardolo che vi apprestate ad affrontare nel fine settimana...
«Le prossime due gare sono importantissime per noi. Giocheremo con Gardolo e Fassa e vedremo di che pasta siamo fatti. Il campionato è sicuramente livellato verso l'alto, con molte formazioni a contendersi le prime posizioni fino alla fine. Con il Gardolo sarà un match difficile, ma punteremo a vincere. Abbiamo qualche infortunato questa settimana, con problemi e acciacchi vari».
Chi l'ha impressionata maggiormente quest'anno?
«Calceranica e Fiemme credo siano le squadre che giochino meglio e che a livello tecnico siano superiori. Gardolo, Fassa e Telve, invece, sono formazioni molto compatte. Il Telve magari va un po' più a giornate rispetto a queste squadre».
Per quattro anni tu e tuo fratello Fabio, adesso al Levico Terme in serie D, avete giocato insieme. Le manca non averlo in squadra a livello di spogliatoio magari?
«Sì, a livello di spogliatoio e di campo mi manca. Io e lui siamo molto diversi in tantissime cose e ci completiamo in tutto. Questa cosa la si nota anche nel modo di giocare di entrambi».

La schedina di Matteo Bazzanella

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Inserire almeno 4 caratteri