Seconda Categoria
sabato 21 novembre 2015
CALCIO
ASD Cauriol: calcio in quota
di Luca Andreazza

Carta canta. Pronostici rispettati dal punto di vista dei proclami di inizio stagione. Audace e Ortigaralefre a dettare l'andatura ancora imbattute e con 23 punti. Poco più indietro la Cauriol (21 punti). Quarto posto per l'Oltrefersina. Quindi i 12 punti di Primiero e Roncegno. Seguono Ischia (10 punti) e Cornacci (8 punti). Monti Pallidi e Tesino a 6 punti. Chiude la graduatoria il Valsugana.

Questa settimana si marca visita in quel di Ziano di Fiemme alla scoperta dell’ASD Cauriol del Presidente Carlo Zanon.

Ziano, paese di origine romana e nel cuore della Magnifica Comunità di Fiemme, si adagia lungo il torrente Avisio e la pista ciclabile delle Dolomiti. Oggi come allora il paese basa il proprio tessuto economico sul turismo e sulla lavorazione del legno. Il commercio di legname della prima ora con la Repubblica di Venezia arricchisce la zona di attività artigianali, svincolando Ziano da una dimensione strettamente silvo-pastorale-agricola. Un’apertura fondamentale nello sviluppo dell’area. Ora le vicine stazioni sciistiche rappresentano invece la fonte di occupazione e di introito primaria.

L’Associazione Sportiva si ispira al Monte Cauriol, teatro di sanguinose battaglie fra le truppe italiane e le fila austroungariche durante la Prima Guerra Mondiale. Nel dopoguerra sono ancora vivide le gesta eroiche degli Alpini di Feltre sul Monte Cauriol e quindi l’allora direttivo presieduto da Vittorio Zorzi decide di richiamarsi proprio alla montagna di casa.

68 anni e non sentirli, l’ASD Cauriol custodisce una storia ricca e interessante.
«L’Associazione Sportiva prende forma nel dopoguerra e precisamente nell’estate del 1947. In quegli anni la Cauriol si mantiene grazie al contributo dei soci e dall’organizzazione di cene con ballo, lotterie e feste. La nostra realtà non è poi cambiata molto da allora. Lo scopo sociale è rimasto intatto nel tempo, adattandosi semplicemente ai giorni nostri. La filosofia societaria è infatti radunare e avviare allo sport i giovani di Ziano. Già all’epoca la Cauriol si lega allo sci e principalmente al fondo. Oggi siamo una polisportiva e abbracciamo sci nordico, sci alpino, scialpinismo, snowboard, orientamento, corsa campestre e calcio per un totale di 320 tesserati.»

Prima del calcio. L’oro bianco: la neve. I portacolori neroverdi hanno infatti regalato tante soddisfazioni alla Cauriol.
«Ziano ha dato i natali a molti campioni dello sport. Ho il piacere di ricordare atleti del calibro di Federico Deflorian, Giulio Deflorian, Giorgio e Bice Vanzetta e Antonella Confortola per il fondo, oppure Lidia Trettel nello snowboard. La Cauriol può vantare diciotto medaglie divise fra Olimpiadi e Mondiali. Senza dimenticare diversi dirigenti e tecnici impegnati con la Federazione per bravura e passione.»

Tante discipline e un impegno importante, quali difficoltà incontra nel ruolo di Presidente?
«La Cauriol è una realtà piccola, ma ben strutturata. Inoltre la società è molto seguita e benvoluta in paese. L’Associazione si regge sulla collaborazione di tante persone per semplice spirito di volontariato. Oltre ai collaboratori, un ringraziamento al direttivo composto da Remo Deflorian, Willi Deflorian, Paolo Gianmoena, Lino Matordes, Carlo Zorzi, Paolo Partel, Tania Trettel, Luca Valle, Diego Vanzetta, Maurizio Vanzetta, Nicola Vanzetta, Antonio Zorzi, Lisanna Zorzi e Luigi Zanon. Le difficoltà sono legate soprattutto nel reperire finanziamenti e giovani. Un sentito e doveroso grazie agli sponsor, al Comune di Ziano, alla Cassa Rurale di Fiemme ad alla Famiglia Cooperativa Val di Fiemme che ci consentono di coprire le spese. Grazie al contributo dei nostri sostenitori, dei partner e degli eventi che organizziamo riusciamo infatti a chiudere il cerchio.»

Quali eventi avete organizzato nell'ultimo anno?
«Oltre alla consueta prova del "Campionato Valligiano" di corsa campestre ed alla gara del circuito "4 Valli" di scialpinismo, quest’anno abbiamo organizzato una gara internazionale di orientamento e collaborato con il comitato Fiemme2013 per l’organizzazione dei campionati mondiali di skiroll.
Inoltre da quest’anno abbiamo in gestione anche la nuova palestra comunale.»

Quando avviene il salto nel calcio?
«Inizialmente il calcio viene praticato a livello amatoriale durante il periodo estivo. La Cauriol partecipa alla Terza Categoria per la prima volta solo nel 1978. In totale abbiamo disputato 5 campionati in Prima Categoria, 10 in Seconda e 20 in Terza Categoria.»

Collaborate con altre società?
«Certamente. Ziano è una realtà di 1.700 persone e le sinergie sono necessarie. La Cauriol ha iscritto solo la prima squadra, composta da 29 ragazzi. Organizziamo dei corsi di avvicinamento al calcio nei paesi, ma a livello di settore giovanile abbiamo una stretta collaborazione con il Calcio Fiemme. Oltre alla possibilità di creare un’identità unica, è giusto che i più meritevoli possano avere la possibilità di affrontare campionati importanti. Nel passato alcuni giocatori originari di Ziano hanno militato in Serie C, Serie D e in Eccellenza.»

Se diciamo Prima Categoria?
«Dopo l’esperienza in Prima Categoria, la sconfitta in finale ai playoff di Seconda dell’anno scorso ed il secondo posto nella Coppa Provincia di Seconda Categoria, l’obiettivo è cercare di disputare un altro campionato di vertice. La Cauriol scende sempre in campo per vincere e con l’idea di ritornare in Prima, ma non è mai facile imporsi in campionati equilibrati e combattuti con molte squadre forti e ben allestite. Il bilancio di questa stagione per ora è positivo e aspettiamo l’inverno per cercare di toglierci altre soddisfazioni.»

Scopri la rosa dell'ASD Cauriol

Girone A: la Classifica
Girone B: la Classifica
Girone C: la Classifica
Girone D: la Classifica

Sommario
14.11.2015: Avio Calcio
07.11.2015: SSD Bagolino
31.10.2015: Alta Anaunia
24.10.2015: Audace Caldonazzo
17.10.2015: Altipiani Calcio
10.10.2015: Alta Giudicarie

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,732 sec.

Inserire almeno 4 caratteri