Seconda Categoria
sabato 31 ottobre 2015
CALCIO
Focus sull'Alta Anaunia, riferimento di 13 comuni
di Luca Andreazza

Grande equilibrio nel Girone D. Il raggruppamento del neonato FC Mezzocorona. Classifica corta e tutte le big indicate a inizio stagione sul pezzo. Monte Ozolo Maddalene, Predaia, Mezzocorona, Alta Anaunia, Montevaccino e Paganella. Il Giovo attardato; delusa la Solandra. Stagione di transizione per il Mezzolombardo del neo presidente Stefania Kaisermann, per i Solteri di Pavan e per la formazione dell’Adige.

Sabato dedicato all’escursione in Val di Non, prossima stazione: Alta Anaunia del presidente Alessandro Endrizzi.

Ieri, anni ’70. L’Alta Val di Non significa principalmente fienagione e zootecnica. Nel 1973 nasce l’Alta Anaunia. Quindi il successivo arrivo dei meleti. 42 anni di storia. Oggi un territorio variegato. Montagna, Praidei, allevamenti, ma soprattutto alberi di meli e piccoli frutti.

Una tradizione importante. Un progetto articolato. Segni particolari: 13 comuni.
«Siamo molto fieri di questo carattere distintivo. Da sempre la società ha creduto nell’idea di coinvolgere i comuni dell’Alta Valle di Non e tutte le realtà sono rappresentate all’interno del direttivo. Una componente che riesce a ritagliare tempo volontario per seguire la società. Un direttivo che mi preme ringraziare per la sua capacità nel cercare e trovare soluzioni».

Da quanto tempo ricopre la carica di presidente? Come nasce la passione per l’Alta Anaunia?
«Sono presidente da tre anni. Prima ho ricoperto il ruolo di dirigente per un altro triennio. La passione per il calcio e la società è cresciuta soprattutto per la presenza in squadra di mio figlio. Nella vita di tutti i giorni sono invece titolare insieme a mio fratello dell’impresa edile Donedil.»

La filosofia della società?
«Vogliamo coinvolgere i ragazzi dell’Alta Val di Non. Tutti i nostri giocatori sono infatti cresciuti nel nostro vivaio. L’Alta Anaunia si basa totalmente sul volontariato».

Un settore giovanile del quale andare fieri.
«Certamente. Già in questa stagione abbiamo diversi elementi di 16 anni quasi sempre stabilmente titolari. L’Alta Anaunia può vantare circa 150 tesserati per tre squadre Pulcini, una formazione Piccoli Amici, Esordienti, Giovanissimi e la Seconda Categoria. Diversi nostri giocatori hanno inoltre calcato i campi di Eccellenza e Promozione. È giusto che i ragazzi provino altre esperienze, se hanno le qualità. Siamo poi sempre molto disponibili nell’accoglierli a braccia aperte quando e se decidono di ritornare a casa».

Manca la formazione della categoria Allievi. Un elemento comune rispetto a tante realtà del Trentino.
«Gli “Allievi” rappresentano una categoria particolare. Tanti ragazzi si perdono per strada, scoprono nuovi interessi oppure si concentrano in altre discipline sportive. In Valle di Non sono presenti appena due squadre Allievi, fra cui l’Anaune, con cui collaboriamo attivamente. Discorso diverso per la Juniores: abbiamo preferito integrare i giocatori in prima squadra».

Come si riparte dopo una retrocessione scottante (spareggio Alta Anaunia - Valpejo, ndr)?
«Ripartire non è stato difficile. L’Alta Anaunia è una realtà solida e vantiamo un ottimo spogliatoio. Salvo alcuni innesti dalla Juniores, i ragazzi sono rimasti infatti compatti e sono scesi tutti di categoria consolidandosi attorno al gruppo storico 1981/82. L’età media è di 25/26 anni».

Futuro in Prima?
«Il passato e la nostra storia raccontano prevalentemente di campionati di Prima Categoria; abbiamo affrontato la Seconda Categoria solo in un paio di occasioni. La volontà è quella di ritornare subito nella categoria superiore, senza drammi in caso di delusioni. La stagione è infatti lunga e difficile. Le rivali davvero tante e attrezzate».

Scopri la rosa dell'Alta Anaunia

Girone D: la Classifica

Girone A: la Classifica
Girone B: la Classifica
Girone C: la Classifica

Sommario
24.10.2015: Audace Caldonazzo
17.10.2015: Altipiani Calcio
10.10.2015: Alta Giudicarie

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,922 sec.

Inserire almeno 4 caratteri